Il G-Vectoring Control (GVC) è il primo sistema della nuova gamma di tecnologie Mazda per il controllo dinamico del veicolo. Garantendo un controllo integrato di motore, trasmissione, telaio e carrozzeria, lo scopo dei futuri sistemi GVC è quello di migliorare quella sensazione che Mazda ha chiamato “Jinba Ittai”: cavallo (auto) e cavaliere (guidatore) come una cosa sola.

Con un approccio innovativo, il G-Vectoring Control utilizza il motore per migliorare il comportamento del telaio e con esso la tenuta e il comfort di marcia.

È il primo sistema al mondo (su un modello in produzione a giugno 2016, in base a una ricerca condotta da Mazda) in grado di variare la coppia del motore in base all’input dello sterzo, controllando in tal modo le forze di accelerazione e decelerazione, sia laterali che longitudinali, per ottimizzare il carico verticale su ogni ruota.

Il risultato è un comportamento della vettura che si avvicina maggiormente alle intenzioni del guidatore, riducendo le correzioni di sterzo anche inconsci.

I benefici di questa tecnologia sono percepibili in una vasta gamma di situazioni, ma in realtà il sistema GVC è risultato particolarmente efficace su superfici non lisce (strade non asfaltate) o scivolose (a causa di pioggia o neve), in cui il sistema prende il controllo del veicolo in modo significativo.

Il sistema è compatibile con qualsiasi tipo di veicolo Mazda purché dotato di un motore Skyactiv, per consentire un controllo estremamente preciso sulla coppia di uscita. Trattandosi di un sistema basato su un software, non appesantisce in alcun modo la vettura e verrà installato su tutti i prossimi modelli in arrivo sul mercato europeo.