Mazda2 Connection Tour, la roadmap per scoprire la Mazda2 e il Giappone

Dieci tappe lungo tutta la penisola per avvicinare al pubblico il nuovo modello Mazda e declinare all’interno di un contenitore ricco di usanze, sapori e tradizioni della cultura nipponica i tratti distintivi della “piccola ammiraglia” di Hiroshima.

Mazda2 Connection Tour, la roadmap per scoprire la Mazda2 e il Giappone

Per avvicinare al maggior pubblico possibile la nuova Mazda2, Mazda ha ideato la roadmap Mazda2 Connection Tour. Si tratta di un’idea non solo per avvicinare al pubblico il nuovo modello ma anche per declinare all’interno di un contenitore ricco di usanze, sapori e tradizioni della cultura nipponica i tratti distintivi della “piccola ammiraglia” di Hiroshima.

Un tour che ha preso il via lo scorso weekend e che fino al 15 aprile, attraverso 10 tappe, attraverserà  da nord a sud la penisola toccando le città di Torino, Monza, Brescia, Padova, Bologna, Verona, Rimini, Pesaro e Bari.

“Fil rouge” dell’intero evento la connettività. Mazda, infatti, ha previsto i “satelliti” Kodo (delle installazioni wi-fi), situate in punti strategici delle città. La funzione di questi “satelliti” è quella di mettere in contatto il pubblico: accedendo a internet si potrà scegliere se scoprire sul web la vettura oppure se “chiamare” la propria Mazda2. In questo caso la vettura verrà a prendere l’interessato per portarlo, dopo un breve tragitto, a “Casa Mazda”, un’installazione di oltre 100 mq che rappresenta un piccolo angolo di Giappone.

All’interno di Casa Mazda si potranno scoprire quattro arti classiche della cultura giapponese. Gli ospiti saranno accolti da hostess rigorosamente vestite in urban japan style e all’interno della lounge potranno muoversi tra le aree tematiche, assistendo alla spiegazione da parte di un car designer di come nasce l’idea di un nuovo concept, dal bozzetto alla realizzazione, soffermandosi sul passaggio cruciale del modellare la creta.

Un “clay modeller” racconterà al pubblico, modellando la creta, le sfide che Mazda intraprende per innovare e racconterà la cultura, il senso estetico e il concetto di dinamismo compatto che si fondono nell’elemento Kodo.

Mazda2 Connection Tour, la roadmap per scoprire la Mazda2 e il Giappone

Grazie alla partnership con Crespi, punto di riferimento nazionale nel mondo dei bonsai, un esperto racconterà l’arte, la cura e la filosofia del bonsai: il Tanto nel Piccolo. Non mancheranno, infine, l’ospitalità e la cortesia tipici della tradizione e della cultura giapponese: il the, immancabile bevanda nipponica in tutte le occasioni offerto ai propri ospiti, sarà anche un dono per i visitatori, che ne potranno gustare tre diverse tipologie, rigorosamente provenienti dal Giappone.

E non manca l’elemento iconico giapponese per eccellenza: il sushi. Grazie alla partnership con Zushi, nella lounge sarà possibile degustare degli special uramaki preparati da sushiman professionisti. Inoltre, all’interno dei ristoranti della famosa catena Zushi, sarà posizionata una piccola installazione per creare il link tra l’evento, Zushi e i visitatori.

SENSACTIONAL TEST DRIVE
Il Mazda2 Connection Tour non si esaurisce con quanto finora detto. All’interno del Tempio Tori, un’installazione situata nelle adiacenze di Casa Mazda, sarà possibile toccare con mano la nuova Mazda2.

Sarà questa la sede di uno dei momenti più importanti dell’attività: il SensActional Test Drive. Lo staff Mazda accompagnerà gli ospiti attraverso un’esperienza sensoriale volta a far conoscere la nuova Mazda2. Al termine di questo percorso sensoriale all’ospite verrà regalata una Gift Box contenente delle foglie di the giapponese aromatizzate, per portare a casa il  “sapore” di Mazda2.