Abu Dhabi – Il fascino di Evantra seduce anche il Medio Oriente. La supercar di Mazzanti Automobili è infatti ospite d’onore all’Exclusive Super Sport Cars, l’esposizione che accoglie le diciassette vetture più belle del mondo, uno degli eventi di maggiore importanza a contorno del Gran Premio di F1 dove si deciderà il vincitore del campionato mondiale 2014.
Quando i motori delle F1 saranno stati spenti, Evantra partirà alla volta di Dubai dove sarà per diversi mesi esposta presso il prestigioso showroom di Al Ain Class Motors, il centro dedicato alla vendita di supercar che vanta fra i suoi clienti gli uomini più ricchi del mondo e che Top Gear ha classificato come “the best supercar dealership… in the world”.
Il nuovo successo del progetto Evantra è principalmente frutto della cura con cui viene seguito in Medio Oriente da “Officine del Lusso”, azienda italiana che rappresenta nel mondo una selezione di marchi di lusso rigorosamente Made in Italy e presente con i suoi uffici anche a Dubai.
Luca Mazzanti, orgoglioso dell’invito, commenta: <<E’ bellissimo essere stati nuovamente invitati ad Abu Dhabi a distanza di 7 anni dal nostro debutto in Medio Oriente con il progetto Antas. Al di là della soddisfazione personale, questa iniziativa conferma la crescita del brand Mazzanti Automobili a livello mondiale e rappresenta un significativo riconoscimento all’enorme lavoro che ogni giorno il nostro team porta avanti insieme a preziosi partner come Officine del Lusso>>.
Gli fa eco Giancarlo Della Porta, Ceo di Officine del Lusso, secondo il quale <<questa iniziativa porta un brand italiano nuovo, in fase di forte affermazione internazionale e dalle grandi potenzialità su un palcoscenico mondiale di altissimo livello, dove si incontrano il gotha internazionale della finanza, dell’economia e dello sport. In sintesi, è un eccellente frutto del lavoro di squadra che Mazzanti Automobili e Officine del Lusso portano avanti in modo costante e meticoloso, secondo una comune visione dell’eccellenza italiana nei mercati internazionali>>.

SHARE
Rino Cortese
Milanese d'adozione, siciliano di nascita, è cresciuto a pane e Formula 1. E non intende smettere. Anche se la F1 cambia in continuazione e non ci saranno più piloti come Senna e Prost.