mercato auto italia aprile 2016

Per il 23esimo mese consecutivo il mercato italiano dell’auto è in positivo. Ad aprile, infatti, sono state immatricolate 166.966 auto, con una crescita dell’11,53% sullo stesso mese del 2015.

Un incremento inferiore a quello medio del primo trimestre (+20,8%), ma coerente con la fase di crescita in cui il nostro mercato è entrato fin dall’inizio del 2015.

L’analisi della struttura del mercato mette in luce come gli acquisti dei privati siano cresciuti del 14%, raggiungendo il 61,6% di quota e acquisendo quasi un punto percentuale in più. Molto dinamiche anche le vendite a società, che lo scorso mese hanno incrementato i volumi del 21,8%, recuperando 1,2 punti di quota (ora al 15,6%). Si stabilizzano, infine, le immatricolazioni a noleggio, che hanno segnato appena un +2,9% per una quota del 22,8%.

Ad aprile crescono a doppia cifra le immatricolazioni di auto benzina (+28,1%) e diesel (+10,9%), con la prima che raggiunge il 35,4% di quota di mercato, crescendo di quasi 4,5 punti.

Continua il calo a doppia cifra, invece, di GPL (-25,3%), metano (-21,9%) ed elettriche (-12%). Fanno eccezione le ibride, che proseguono la sostanziosa crescita (+41,2% ad aprile), con una quota di mercato che sale all’1,8%.

Le Case nazionali, nel complesso, totalizzano ad aprile 48.963 immatricolazioni (+12,1%) e portano la propria quota di mercato al 29,3%. I marchi di FCA (escludendo Ferrari e Maserati) totalizzano nel complesso 48.738 unità (+12,1%). Positivi i risultati per Fiat (+10,1%), Lancia/Chrysler (+25,5%) e Jeep (+23,6%). Bene anche Ferrari (+100%) e Lamborghini (+228,6%).

Ancora sei le italiane nella top ten delle più vendute. Si mantiene in testa alla classifica la Fiat Panda (13.742 unità), seguita sul podio da Lancia Ypsilon (6.922) e Fiat Punto (6.252). Al settimo posto troviamo la Fiat 500X (4.125), in ottava posizione la 500L (3.934) e in nona la 500 (3.717).