Colonia – La quota di mercato di Ford nei 19 mercati europei principali in cui è presente è salita all’8,4% nonostante il continuo indebolimento del settore in tutto il continente. La quota di Ford ha registrato un incremento di 0,2 punti percentuali rispetto a gennaio 2011, mentre il volume di vendite complessivo in queste aree geografiche è sceso del 5% per un totale di 94.100 unità, a fronte di un calo del 7,2% accusato dal settore.
L’aumento della quota di Ford nei suoi 19 mercati europei principali fa seguito a tre trimestri consecutivi di crescita della quota di mercato e consolida la posizione di secondo marchio automobilistico più venduto in Europa. Nel complesso, a gennaio Ford ha incrementato la sua quota in 10 mercati su 19.
La domanda di Focus e C-Max si è confermata sostenuta, con un rialzo rispettivamente del 41% e
del 10% a gennaio, e ha contribuito alla performance di Ford, nel complesso superiore a quella del
settore automobilistico, che si presenta invece mediamente più debole.
<<Siamo felici delle performance di Ford, che continua ad andare meglio del mercato. Ciò dimostra che i nostri prodotti e il nostro marchio si stanno rafforzando in tutta Europa. Di recente, abbiamo aperto le ordinazioni per la nuova Focus con motore EcoBoost 1.0, e abbiamo in progamma il lancio di molti altri prodotti nel corso dell’anno – ha dichiarato Roelant de Waard, vice presidente marketing, sales and service di Ford Europa – L’ulteriore indebolimento del settore automobilistico europeo ci preoccupa e dimostra quanto sia essenziale intervenire con decisione per ripristinare la stabilità economica e migliorare la fiducia dei consumatori>>.
Nel Regno Unito, il mercato europeo più importante  Ford ha registrato nuove immatricolazioni per 23.700 unità, in calo di 600 unità (2,5%) rispetto a gennaio 2011, con una quota di mercato pari al 16,1% (-0,2%). A gennaio, la quota di Ford in Germania, secondo mercato più grande per Ford in termini di volume, è stata pari al 7,3% senza variazioni rispetto a gennaio 2011. Il volume di vendite ha subito un calo dell’1%, in linea con l’andamento del settore, per un totale di 17.000 unità.
Ford ha mantenuto il suo primato fra i marchi esteri più venduti in Italia, che è divenuta il terzo mercato Ford per volume di vendite in Europa a gennaio 2012. Le nuove immatricolazioni sono state 12.300, rispetto alle 16.000 unità del dato comparabile 2011, con un arretramento del 23%. Nel primo mese dell’anno, la quota di Ford in Francia, quarto mercato per dimensioni nel periodo in esame, è stata pari al 5,5%, in rialzo di oltre un punto percentuale rispetto al 4,9% del gennaio precedente.
Al di fuori dei 19 mercati europei principali, Ford ha continuato a ottenere grandi successi nelle vendite in Russia, con un totale di 6.500 nuove immatricolazioni, in rialzo dell’80,2% rispetto a gennaio 2011. La quota di mercato di Ford in Russia è aumentata di 1,8 punti percentuali, arrivando al 4,5% e trasformando il mercato russo nel quinto più importante per l’azienda nel mese in esame.
Anche le vendite in Europa orientale hanno continuato a crescere nel mese di gennaio arrivando al
16,6% per un totale di 3.700 unità. Nel complesso, a gennaio le nuove immatricolazioni di vetture Ford nei 51 mercati regionali europei dove l’azienda opera sono state pari a 108.600 unità, con una flessione di 4.800 unità (4,3%).
A gennaio, sono state immatricolate 21.800 nuove Focus, facendo segnare un aumento del 41% su base annua e ottenendo il risultato migliore, dal 2008, per questa vettura nel primo mese dell’anno. La Focus è la seconda auto più venduta dopo la Fiesta, che ha venduto 23.600 unità a gennaio 2012. Le Ford Focus vendute a partire dal lancio del nuovo modello, avvenuto dieci mesi fa, a oggi sono ben 210.000.
A gennaio, le vendite della C-Max hanno mantenuto un ritmo sostenuto, con 9.800 immatricolazioni, facendo segnare un rialzo del 10% rispetto a gennaio 2011, e il risultato migliore per il primo mese dell’anno dal 2008, mentre la quota di mercato della vettura è la più elevata da gennaio 2004. Infine, nel periodo in esame, la C-Max è stata leader del suo segmento in Italia e in
Francia. Dal lancio della vettura, avvenuto a fine 2010, sono state vendute 140.000 unità. (ore 16:25)

NO COMMENTS

Leave a Reply