Seul – Hyundai Motor Company ha segnato nell’ottobre 2013 un incremento dei volumi di vendita pari al +1.1% rispetto allo stesso mese del 2012, con 416.919 esemplari consegnati in tutto il mondo. Nonostante le condizioni economiche difficili un po’ in tutto il mondo, Hyundai sta comunque consolidando il positivo trend. Ad esempio in Cina, attualmente il mercato automobilistico più vasto al mondo, Hyundai ha presentato la Mistra al Salone di Canton (Guangzhou), berlina di medie dimensioni destinata espressamente al mercato interno e ad un segmento i cui volumi crescono del 30% all’anno. Prodotta da Beijing Hyundai, Mistra (in cinese Mingtu) vanta una lunghezza di 4.710 mm (ai vertici della categoria) e propulsori benzina 1,8 o 2,0 litri per garantirne la massima efficienza. L’equipaggiamento è di livello superiore, tipico delle berline di lusso: spiccano la regolazione elettrica del sedile del guidatore (ventilato), tetto panoramico, Tpms (sensore pressione gomme), sedili riscaldabili e bocchette di aerazione posteriori. La nuova berlina si rivolge a quella clientela che apprezza il design e l’abitabilità: ovvero giovani appassionati cinesi fra i 20 e 35 anni, che rappresentano la fascia più ampia e promettente del panorama automobilistico asiatico.
<<E’ forte l’interesse suscitato da Mistra, modello destinato a sviluppare ulteriormente l’immagine del brand Hyundai in un mercato altamente competitivo>>, ha affermato Sung Kee Choi, presidente di Beijing Hyundai Motor Co.
Hyundai si conferma ogni giorno di più un vero “global player” e da tutto il mondo provengono ulteriori novità a firma Hyundai. Ad esempio dalla Russia, Paese in cui una delle vetture più vendute in assoluto è la compatta di segmento C Solaris. Realizzata nello stabilimento di San Pietroburgo e destinata unicamente al mercato interno, ha infatti tagliato a fine ottobre 2013 il prestigioso traguardo di 300mila unità vendute dall’inizio della produzione (2011). In Australia, una giuria di 12 esperti del settore automobilistico ha assegnato a Hyundai due  riconoscimenti. In particolare, la i30 ha ricevuto, per il secondo anno consecutivo, il premio “Best Car” fra le auto di medie dimensioni e dal costo inferiore ai 35mila dollari; la Santa Fe è stata nominata “Best Car” fra i suv nella categoria 45-65 mila dollari.