Milano – A novembre in Italia le immatricolazioni di autocarri pesanti (e cioè con portata di 16 tonnellate ed oltre), come evidenzia il Centro ricerche Continental autocarro (che ha rielaborato dati Acea), sono aumentate del 22,5% rispetto allo stesso mese del 2012. Con il dato di novembre la situazione delle immatricolazioni di autocarri pesanti nei primi undici mesi del 2013 vede in Italia un calo del 10,6%. Anche negli altri maggiori Paesi europei vi è stato un calo nei primi undici mesi, ma è stato minore rispetto a quello registrato in Italia (Francia -4,5%, Germania -5,6%, Spagna -2,4%; nel Regno Unito vi è stato un aumento del 12,5%). Mediamente in Europa a novembre è stato rilevato un aumento delle immatricolazioni di autocarri pesanti del 30,8%, mentre nei primi undici mesi del 2013 vi è stato un calo dello 0,6%.
Diversa la situazione delle immatricolazioni di autobus: in questo caso in Italia i dati sono positivi sia nel solo mese di novembre (+8,5%) sia nei primi undici mesi dell’anno (+3,1%). Positivo a novembre anche il dato registrato mediamente nell’intera Unione Europea (+5,5%); mentre è invariato se si considerano i primi undici mesi dell’anno.