Mladá Boleslav  – Nel 2013 Škoda ha portato a termine ancora una volta con successo la strategia di crescita internazionale, con 920.800 veicoli venduti a livello mondiale (2012, 939.200). Conseguentemente al lancio di nuovi modelli nei primi sei mesi, la Casa automobilistica ceca ha visto un netto miglioramento delle vendite nel corso dell'anno, e ha registrato il miglior dicembre in assoluto. Nell'ultimo mese dell'anno, infatti, ha consegnato 70mila unità, con un aumento del 5,8% rispetto al già ottimo dicembre 2012. Negli anni a venire Škoda prevede di crescere ulteriormente e, per raggiungere quest’obiettivo, proporrà l'introduzione di un modello nuovo o rivisto in media ogni sei mesi, fino al 2016.
<<Quest'anno Škoda ha dimostrato tutta la sua forza. Nonostante l’elevato numero di lanci e i venti contrari provenienti da alcuni mercati, abbiamo ottenuto il secondo miglior anno nella storia aziendale. Questo è un ottimo risultatoha detto Winfried Vahland, presidente  di Škoda AutoIl 2013 è stato un anno record: l’introduzione di otto modelli nuovi o completamente rivisti rivela la forza del marchio. La Casa della Freccia Alata è al suo massimo splendore e i nostri prodotti sono stati ben accolti. La nuova gamma, una buona raccolta di ordini e un futuro sempre più luminoso sui mercati automobilistici europei ci rendono fiduciosi per il 2014>>.
Il 2013, terzo anno della strategia di crescita – è stato un anno sia di successi sia d’impegno. Otto modelli nuovi o rivisitati, 12 inizi di produzione, espansione della capacità sia in Repubblica Ceca sia nei mercati emergenti di Cina e Russia.
Dopo un primo semestre caratterizzato dalla difficile situazione di mercato in Europa, Škoda è tornata in pista nella seconda metà del 2013 con la piena disponibilità dei nuovi modelli e le vendite sono aumentate in modo significativo da settembre in poi.
<<La nostra offensiva di prodotto ora sta mostrando tutta la sua forza. Stiamo crescendo e ampliando le nostre quote di mercato>>, ha affermato Werner Eichhorn, membro del Consiglio di amministrazione con responsabilità per vendite e marketing. 
I nuovi modelli sono stati ben accolti dai mercati, in particolare la Octavia, che ancora una volta ha dimostrato di essere un grande successo. Nel mese di dicembre, le vendite di questa vettura sono aumentate in Europa Occidentale, con tassi di crescita a due cifre: +52,3% rispetto a dicembre 2012. In Europa nel suo insieme, la Octavia ha registrato un incremento del 19,1% nel mese di dicembre.
Nel 2013, in Europa occidentale, Škoda ha registrato performance significative rispetto al calo complessivo del mercato. 369.600 unità rappresentano un aumento del 3,1% rispetto al 2012 (358.400). Nel mese di dicembre, le vendite dell'Europa occidentale sono cresciute del 17,8% con 31.300 veicoli (dicembre 2012: 26.600). La quota di mercato in Europa occidentale è aumentata fino al 3,2% (2012: 3,0%). Nel secondo mercato, la Germania, Škoda ha registrato 136.400 consegne nel 2013, un incremento rispetto all'anno precedente del 2,9% (132.600). La quota di mercato è salita al 4,6% e la Casa ceca ha continuato ad ampliare la propria posizione come brand di importazione più forte. Nel Regno Unito le vendite hanno segnato un + 24% confermando il nuovo record di 66.000 veicoli (2012: 53.200). E’ stata registrata una crescita a due cifre anche in Danimarca, +40,7% (14.600 veicoli rispetto ai 10.400 dei 2012). Vendite positive anche in Spagna (13.400 veicoli; +3,0%), Italia (12.100 veicoli; +2,0%), Norvegia (6.800 veicoli; +2,1%) e Svezia (12.300 veicoli, +1,4%).
In Europa orientale, Russia compresa, la Casa ceca ha consegnato 125.400 veicoli lo scorso anno (2012: 137.100; -8,5%) con una quota di mercato del 4%. Nel terzo mercato per il Marchio, la Russia, il produttore ha raggiunto 87.500 consegne (2012, 99.100, -11,7%), dove nella seconda metà dell’anno è stata introdotta la nuova Octavia, mentre la Rapid seguirà nei primi sei mesi del 2014. Un notevole incremento è stato osservato anche in Kazakistan, dove 4.700 clienti hanno scelto nel 2013 un modello della Freccia Alata, confermando un aumento del 145,7% rispetto all'anno precedente (1.900).
Škoda è cresciuta anche negli Stati baltici (Estonia, Lettonia, Lituania) +3,4% e 4.600 unità vendute (2012: 4.500). In Serbia la Casa della Freccia Alata ha incrementato le consegne del 12,4% a 4.200 unità (2012, 3.700).
Crescita registrata ancora una volta in Europa centrale nel 2013. Le consegne sono aumentate del 2,0% con 126.500 veicoli (2012, 124.000) e la quota di mercato è salita al 19,2%. Nel mese di dicembre, le consegne del marchio in quest’area sono cresciute a 11.300 + 13,5% (dicembre 2012, 9.900).
Nel mercato interno Škoda ha venduto un totale di 60mila vetture, con un incremento dello 0,6% (2012, 59.700). La Casa sta difendendo la posizione di primo piano anche in Polonia. Con 38.700 vendite (2012, 36.300) e un aumento del 6,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, rimane il leader indiscusso del mercato polacco per il 2013.
Ancora una volta la Cina si dimostra il più importante mercato, con consegne complessive pari a 227.000 veicoli (2012, 235.700 unità, -3,7%). Il lancio della nuova Octavia è previsto per l'inizio del 2014. In India Škoda ha raggiunto un totale di 22.600 consegne (2012, 34.300, -34,2%). Nel 2013 la Casa della Freccia Alata ha ottenuto un particolare successo anche in Israele (14.400, +11,7%), Turchia (12.800, +23,2%) e Algeria (9.100, 85,3%).