JAGUAR LAND ROVER, 14.766 UNITA' IN ITALIA
In un contesto segnato da un mercato che ha registrato una perdita del 7%, i risultati di vendita e penetrazione per Jaguar Land Rover in Italia, si sono dimostrati molto gratificanti per il Gruppo che ha immatricolato 14.766 veicoli, di cui 13.777 Land Rover e 989 Jaguar.
Nel settore dei suv, nel 2013, Land Rover ha migliorato di 4 punti percentuali rispetto allo scorso anno il dato relativo alla quota di penetrazione di mercato.
In particolare, la Range Rover Evoque ha riconfermato il più che positivo trend di apprezzamento e di successo nelle vendite grazie anche all’arricchimento della gamma con l’introduzione della nuovissima versione a 9 marce. La  Range Rover Evoque, con quasi 8.000 esemplari immatricolati nel 2013, è stata la vettura più venduta in Italia nella categoria "Premium 4×4".
Anche i risultati di Jaguar sono stati apprezzabili. Il brand del Giaguaro ha potuto competere adeguatamente nel settore premium che, nel 2013, ha registrato la significativa flessione del -19%. In questo delicato e difficile segmento, ancora più impattato e condizionato da fattori socio-economici, Jaguar ha riportato un risultato più che soddisfacente, mantenendo la quota di mercato del 5,6% raggiunta lo scorso anno.


PORSCHE, 162.000 VETTURE NEL MONDO
Per la prima volta nella sua storia, lo scorso anno Porsche ha consegnato più di 162.000 vetture in tutto il mondo. Una cifra che corrisponde ad un aumento del 15% rispetto al 2012. La Porsche 911 ha goduto di un particolare successo: nell'anno dell’anniversario, infatti, sono stati consegnati ai clienti circa 30.000 esemplari.
<<Grazie alla forte offensiva di prodotto e all’ampliamento del nostro modello di business, siamo riusciti ad accre-scerel’appeal del nostro marchio a livello mondiale, come dimostrano le 162.145 consegne effettuate nel 2013ha dichiarato Bernhard Maier, vice presidente esecutivo della divisione vendite e marketing -. Guardiamo ai prossimi mesi con ottimismo e ci aspettiamo un'ulteriore crescita con la Macan e la 911 Targa>>.
Porsche ha goduto di un grande successo in tutte le regioni di vendita. Negli Stati Uniti, il più grande mercato per il costruttore, sono state consegnate ai clienti 42.323 nuove vetture, con un incremento del 20,8 percento rispetto al 2012. Nel mercato cinese sono state consegnate ai clienti complessivamente 37.425 vetture, pari ad una crescita del 20 percento rispetto all'anno precedente. Nel mercato nazionale tedesco, Porsche ha superato il traguardo delle 20.000 unità, per la precisione 20.638.
Nel 2013 il modello Porsche più popolare si è confermato nuovamente la Cayenne: della fuoristrada sportiva sono state vendute oltre 84.000 unità. Anche la domanda nel segmento delle vetture sportive a motore centrale ha mostrato un forte incremento. Con circa 25.500 vetture consegnate, la Boxster, che include anche la nuova Cayman, è la serie che ha registrato il maggiore incremento rispetto al 2012 (+117,4 %).
 
SEAT, +10,6% E TRA I 5 MARCHI CON LA MAGGIORE CRESCITA IN EUROPA
Seat ha chiuso il 2013 con una crescita vertiginosa. Il marchio spagnolo ha consegnato 355.000 unità, segnando un 10,6% in più rispetto al 2012 (321.000), la cifra più alta degli ultimi 5 anni.
<<Seat è stata protagonista di un incremento delle vendite decisamente positivo, in particolare in Europa dove, nonostante il mercato sia in calo, il nostro marchio è riuscito a crescere più velocemente rispetto alla concorrenza>>, ha sottolineato il presidente Jürgen Stackmann. Il vicepresidente per le vendite e il marketing, Andreas Offermann, ha rimarcato inoltre che <<la crescita della quota di mercato è avvenuta nelle principali regioni dove il marchio è presente>>.
Nell’Europa Occidentale, la crescita del 9,4% registrata dalla Seat ha messo la Casa di Martorell in testa alla classifica dei Marchi con la maggior crescita, sebbene per il settore l’anno si sia chiuso in calo. Seat ha, infatti, segnato 273.000 unità vendute, 23.500 in più rispetto al 2012.
Nel suo mercato principale, la Germania, sono state consegnate 76.600 vetture, un aumento del 20,3% rispetto all’anno precedente. Seat è stata la marca cresciuta più rapidamente in Germania, meritando di essere tra le prime 10 nella classifica delle vendite. Nel mercato domestico, Seatè tornata a registrare risultati positivi (+ 6,0%) con un totale di 58.900 unità, al di sopra della media del mercato spagnolo. Nel Regno Unito, il terzo mercato più importante, ha chiuso in crescita per il quinto anno di fila (+17,0%) con una cifra record: 45.700 unità consegnate. Il 2013 si è chiuso in positivo e con cifre record anche in altri mercati europei come la Svizzera (8.300 unità, +5.2%) e la Danimarca (6.300, +37,6%).
La chiave dei risultati positivi fatti segnare dalla Seat in Europa è la Leon, con oltre 102.000 unità vendute in tutto il mondo (+44,4%). La versione 5 porte della Leon, unica versione commercializzata nell’anno, è stata la Seat più venduta in molti Paesi (Germania, Regno Unito, Francia, Italia e Turchia, tra gli altri).
Seat è riuscita ha raccogliere buoni risultati anche fuori dall’Europa dove, con un incremento del 13.0%, ha venduto circa un quinto della produzione (64.600 unità). Per la prima volta tre Paesi non Europei entrano nella top 10 della Seat: Messico (5), Algeria (6) e Turchia (8). In quest’ultimo, dove la Seat aveva già quadruplicato le vendite nel 2012, la crescita è continuata segnando un +26,9% e chiudendo il 2013 a 20.500 unità vendute.
In Turchia, dove il risultato è quasi raddoppiato (+90,4%), il marchio ha chiuso con 11.100 unità. In questi due Paesi la Casa spagnola ha registrato nel 2013 le cifre più alte della storia e a questo ottimo risultato si aggiunge quello del  Messico, dove le vendite sono cresciute per il quarto anno di fila raggiungendo 21.200 unità (+0,4%).