Seul – A livello mondiale, Hyundai ha venduto nel 2013 un totale di 4.732.366 vetture (di cui 640.698 nella sola Repubblica di Corea, -4%), con una crescita complessiva di +7,3% rispetto al 2012. Hyundai si è così confermata un vero “global player”, grazie ad un significativo +9,3% di vendite sui mercati del resto del mondo, per un totale di 4.091.668 esemplari consegnati: di questi, quasi tre milioni (2.912.221) sono state le vetture prodotte negli stabilimenti Hyundai presenti in 7 Paesi del mondo (in Europa, Repubblica Ceca e Turchia).
Prendendo in considerazione il solo quarto trimestre 2013, il fatturato di Hmc si è contratto del 3,4 per cento, con le vendite che hanno raggiunto quota 1.232.344 veicoli. Tuttavia, in questo stesso periodo l'utile operativo è significativamente aumentato del +10,8% rispetto al 2013, a quota 2,03 mila miliardi di won (oltre 1,38 miliardi di €).
Hyundai ritiene che i vari mercati mondiali, sia nei Paesi emergenti sia in quelli avanzati, siano ormai pronti ad aumentare la domanda nel breve termine. L’azienda intende quindi rafforzarsi per garantire e sostenere la competitività, sviluppando propulsori sempre più efficienti per realizzare in tutto il mondo vetture d’assoluta qualità – in grado di combinare energia pulita e tecnologie d’avanguardia.
Hyundai punta a vendere ben 4,9 milioni veicoli a livello globale nel 2014 (di cui 4.218.000 fuori dalla Corea), un +3,6% rispetto allo scorso anno. Per raggiungere quest’obiettivo, l’azienda intende massimizzare l'efficienza dei siti produttivi esteri, anche puntando su modelli innovativi come la Nuova Genesis (commercializzata  in tutto il mondo), la nuova i10 in Europa e la Sonata di nuova generazione, dedicata ai mercati orientali ed agli Usa.
Hyundai Motor Company ha altresì annunciato i risultati economici 2013, anno in cui il fatturato è aumentato proporzionalmente all’aumento delle vendite (in particolare sui mercati esteri), mentre i profitti hanno subìto una leggera flessione a causa sia del un rallentamento delle vendite in Corea sia delle fluttuazioni dei tassi di cambio.
Nel 2013, il fatturato di Hmc è cresciuto quindi del +3,4% rispetto all’anno precedente, toccando quota 87,3 mila miliardi di won (oltre 59,3 miliardi di Euro, di cui oltre 48,6 mld relativi al settore automobilistico ed il resto alle attività finanziarie) grazie al buon andamento delle vendite su un po’ tutti i mercati mondiali. Il risultato operativo è sceso del 1,5% a 8,32 mila miliardi di won (oltre 5,65 miliardi di €) è l'utile netto dello 0,7% a 8,99 mila miliardi di won (oltre 6,1 miliardi di €).