Milano – Nel 2013 la flotta gestita dalla società del Gruppo BNP Paribas ha replicato i livelli del 2012, con 685.302 veicoli, cui si sommano circa 40.000 vetture gestite, anche se non di proprietà.
<<La qualità del servizio che forniamo ai nostri Clienti è sempre stata una priorità per noi – ha dichiarato Philippe Bismut, CEO del Gruppo Arval –. Le indagini effettuate sui livelli di soddisfazione dimostrano che nel corso del 2013 tale qualità ha continuato a crescere. Per questo nuovo anno siamo ottimisti e contiamo sulla capacità di migliorare ulteriormente le nostre performance: tutti gli sforzi fatti per organizzare e migliorare i nostri processi hanno portato buoni frutti e i risultati sono evidenti. I nostri Clienti riconoscono il valore di queste azioni interne che sono alla base del forte incremento degli ordini avvenuto nell’ultimo trimestre 2013>>.
I risultati di Arval sono il frutto di un'intensa attività internazionale, con un particolare contributo che proviene dell’area BRICT e di alcuni Paesi europei. Il costante incremento registrato in particolar modo nei cosiddetti mercati emergenti (+15% della flotta nel segmento del noleggio a lungo termine) ha confermato le ambizioni di sviluppo internazionale della società, con forti crescite a fine 2013 in Turchia (+28%), Russia (+8%) e in Brasile (+11%).
Nonostante un rallentamento economico persistente, Arval in alcuni mercati chiave europei ha chiuso l'anno con risultati molto soddisfacenti. Il Regno Unito ha registrato una sostanziale ripresa con una crescita del 3% della flotta, mentre il Belgio ha mantenuto lo stesso ritmo di crescita del 2012 (+10%). Diversa la situazione dell'Europa Mediterranea, con particolare riferimento a Spagna e Grecia, che continuano invece a risentire di una congiuntura economica fortemente sfavorevole.
Per sostenere la crescita del proprio business in tutto il mondo, Arval promuove operazioni di cross-selling con il Gruppo BNP Paribas, avvalendosi anche della rete Retail Banking operativa sui diversi mercati: una strategia che va sotto il nome di "BNP Paribas One Bank for Corporates in Europe and beyond".
Sempre nel 2013 sono state definite nuove partnership, tra cui quella con la Bank of Nanjing in Cina, che ha consentito ad Arval di avviare le prime attività in un mercato nuovo per la società del Gruppo BNP Paribas.
 
LEADERSHIP NEL REMARKETING
178.000 veicoli usati venduti nel 2013. In virtù di questo risultato, Arval si è distinta come uno dei player più importanti a livello europeo per il Remarketing. 105.000 veicoli (cioè circa il 60%) sono stati ceduti attraverso Arval MotorTrade, la piattaforma di e-commerce già disponibile in 16 Paesi e che nel corso del 2014 verrà estesa a tre nuove entità. Rispetto al dato del 2012 si è registrato un +11%. Circa 18.000 veicoli rivenduti (+23%) è, invece, il dato fatto segnare da Arval Trading, specializzata nei servizi di esportazione e vendita internazionale dei veicoli usati.
 
ARVAL ITALIA
La quota di mercato supera il 25% e le aziende clienti oltrepassano quota 23.000. La società di noleggio a lungo termine del Gruppo BNP Paribas archivia così il 2013 con un bilancio positivo e con un obiettivo di ulteriore crescita supportato da un trend di nuovi ordini che già si è materializzato nei primi mesi dell’anno.
<<Il 2013 è stato un anno importante e impegnativo per tutti, ma ricco di soddisfazioni. – ha commentato Grégoire Chové, direttore generale di Arval –. I risultati sono comunque arrivati in un contesto difficile e abbiamo tracciato la strada per migliorare ulteriormente le nostre performance. Le strategie di investimento per il 2014 ruotano intorno ad alcuni cardini: eccellenza del servizio al cliente, innovazione digitale, telematica e sicurezza, che si trasformeranno in soluzioni concrete per Driver e Fleet Manager. Nel 2014 sarà, infatti, protagonista Arval Smart Experience, che ha l’obiettivo di accrescere la vicinanza al cliente e ai driver trasformando le nostre modalità di relazione e comunicazione, grazie alle potenzialità delle nuove tecnologie digitali per i sistemi di connessione mobili, per portare il nostro cliente al centro di una mobilità integrata, interattiva e innovativa. L’innovazione di Arval proseguirà “a bordo auto”, con l’obiettivo sfidante di dotare, entro la fine del 2014, 20.000 veicoli di soluzioni telematiche>>.
A sostegno dei risultati, ci sono anche i successi di SME Solutions – la linea di business di Arval dedicata alle piccole e medie imprese – che grazie a oltre 27.000 veicoli gestiti, rappresenta, se valutata singolarmente, la quinta tra le società di noleggio a lungo termine operative in Italia.