Roma – A chiusura del primo quadrimestre dell’anno, il mercato dei veicoli commerciali conferma il consolidamento della ripresa. Secondo le stime elaborate e diffuse oggi dal Centro Studi Unrae, infatti, le vendite di autocarri con peso totale a terra fino a 3,5t sono cresciute nei primi quattro mesi dell’anno del 16,1%, con 38.368 unità vendute rispetto alle 33.043 dello stesso periodo 2013. Nel solo mese di aprile i 9.862 veicoli immatricolati hanno generato un incremento del 17,1% verso gli 8.419 di un anno fa, registrando – pertanto – il quinto segno positivo consecutivo.
<<Il mercato dei veicoli commerciali sta certamente consolidando un recupero importante, dopo le ingenti perdite degli anni precedenti –  ha detto Massimo Nordio, presidente dell’Unrae, l’Associazione delle Case automobilistiche estereSiamo, quindi, più confidenti che questa crescita possa essere anticipatrice dell’attesa inversione del trend economico e di una ripresa dei consumi che sia, a sua volta, di traino ad una maggiore esigenza di distribuzione delle merci. Tra l’altro il settore potrebbe, seppure molto parzialmente, beneficiare dei recenti incentivi Bec alla sostituzione di una parte di quel parco che, secondo le stime del nostro Centro Studi, a fine 2013, contava ancora oltre un milione e 300 mila veicoli circolanti immatricolati prima del 2000, su un parco totale di 3,5 milioni di unità>>.