Misano Adriatico – Claudio Domenicali, a.d. di Ducati Motor Holding, ha fatto il punto della situazione, comunicando i dati relativi al mercato internazionale e i positivi risultati commerciali che l’azienda di Borgo Panigale ha ottenuto nel corso dei primi sei mesi del 2014. Malgrado una condizione di mercato e di economia difficile in alcune aree geografiche, Ducati prosegue la sua fase di crescita e di miglioramento, confermando il positivo trend che ha caratterizzato gli ultimi sei anni della Casa motociclistica bolognese.
<<Il lavoro di questi ultimi anniha detto Domenicalidegli uomini e delle donne in Ducati, è stato premiato e la costante crescita che ha caratterizzato gli ultimi sei anni, conferma la solidità e le grandi opportunità che Ducati può affrontare, guardando con serenità e ottimismo al futuro. Ducati è cresciuta anche come numero di dipendenti, dai 1193 del 2012 ai 1281 di fine 2013, molti dei quali inseriti nell’area di Ricerca e Sviluppo, cuore e motore pulsante dell’intera azienda. Questo ci ha permesso di continuare a evolvere in modo significativo la gamma dei prodotti offerti e ad espandere la nostra presenza geografica, con una crescita importante della filiale brasiliana e con l’apertura di una nuova filiale in India. Grazie a tutto questo abbiamo venduto, nei primi sei mesi 2014, 26.740 moto, + 3% sul 2013, anno record della storia Ducati per quanto riguarda le vendite. La seconda parte di questo 2014 ci vede moderatamente ottimisti, anche grazie al numero di ordini in portafoglio al 30 giugno, superiore dell’11% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Ci tengo particolarmente a ringraziare tutti quanti a Borgo Panigale e negli 88 Paesi in tutto il mondo in cui siamo presenti, che contribuiscono a far sì che il sogno chiamato Ducati sia oggi più bello che mai>>.