Roma – Febbraio positivo per il gruppo Bmw che nel mese appena trascorso ha registrato un aumento del 13,8% a quota 94.751 unità. Nel primo bimestre del 2006 il Bmw Group ha venduto – secondo una nota della compagnia – 188.580 unità con un incremento del 14,2% rispetto allo stesso periodo del 2005.
Le consegne a clienti di autovetture del marchio BMW sono cresciute a febbraio del 18,5% a 82.507 unità (69.648 unità nel 2005). Nei primi due mesi del 2006 sono state consegnate 160.763 auto BMW, in aumento del 19,5% rispetto ai primi due mesi del 2005 (134.481 unità). Le vendite delle principali serie di modelli – Serie 3, 5 e 7 – sono cresciute nei primi due mesi ad un ritmo particolarmente interessante.
La Serie 3 è ancora di gran lunga la serie più venduta. Dall’inizio dell’anno ne sono state consegnate 69.232 unità (+53,5% rispetto alle 45.091 dello scorso anno). Il motivo principale di questa straordinaria crescita risiede nel rinnovamento della gamma modelli delle Serie 3 berlina e Touring. La nuova Serie 3 berlina è disponibile sul mercato da marzo del 2005, ovvero da un anno esatto. Nei primi due mesi del 2006 ne sono state venduti 46.903 esemplari con la carrozzeria berlina. Dall’inizio della commercializzazione ne sono già state consegnate 276.835. Le vendite della nuova Serie 3 Touring sono cresciute del 69,1% nei primi due mesi dell’anno raggiungendo le 15.622 unità (9.237 unità nel 2005). In questo caso il nuovo modello è stato lanciato a settembre del 2005. Anche la Serie 5 ha fatto registrare una forte crescita, pari al +13% nei primi due mesi dell’anno con 33.693 unità vendute (29.821 unità nel 2005). Le consegne del modello al top della gamma BMW, la Serie 7, hanno fatto segnare nello stesso periodo una crescita del 33,2% a 6.798 unità (5.105 unità nel 2005).
Capacità produttiva MINI in aumento a 240.000 unità a medio termine
Il successo della MINI continua ininterrotto. Sin dal lancio di quest’auto di culto nel corso dell’estate del 2001, la domanda ha sempre superato la capacità produttiva. L’impianto di Oxford è stato perciò ampliato per assicurare una capacità produttiva a medio termine di 240.000 unità. Le attività produttive ad Oxford sono state sospese da metà dicembre a metà gennaio per adeguare gli impianti.
Questo spiega il collo di bottiglia che si è creato tra produzione e vendita ed la diminuzione delle consegne, pari al 10,0% per un totale di 12.214 unità (13.567 unità nel 2005). Nei primi due mesi del 2006, 27.757 MINI sono uscite dalle concessionarie (in flessione del 9,2% rispetto alle 30.565 unità del 2005).
Le vendite di Rolls-Royce Phantom a febbraio hanno totalizzato le 30 unità (40 unità lo scorso anno). Dall’inizio dell’anno la Rolls-Royce Motor Cars ha consegnato ai clienti 60 Phantom (in flessione del 16,7% rispetto alle 72 del 2005).
Per quanto cencerne il settore moto, a febbraio 2006 sono state consegnate 5.372 BMW a clienti (5.777 nel 2005 con un calo del 7,0%). Dall’inizio dell’anno sono 9.326 le moto BMW vendute (9.455 nel 2005 in calo dell’1,4%).
Il Italia il Gruppo BMW è cresciuto dell’11,5% nel primo bimestre con 8.034 vetture dei marchi BMW e MINI immatricolate, in aumento dell’8,2% rispetto al pari mese dell’anno precedente (7.424 unità). Il marchio BMW ha raggiunto 6.500 unità (contro le 5.538 del 2005) in crescita del 17,37% rispetto al pari mese di un anno fa. MINI ha consuntivato 1.543 vetture, in flessione del 18,19% rispetto a un anno fa. Sulla performance di MINI continua ad influire negativamente il blocco della produzione nello stabilimento di Oxford determinato dai lavori di ampliamento del reparto verniciatura. Complessivamente nei primi due mesi del 2006, il BMW Group Italia è cresciuto dell’11,5% a 16.128 unità.
In grande evidenza la performance del marchio BMW che nei due mesi ha fatto segnare una crescita del 23,16% (12.889 unità) determinata in gran parte dalla piena disponibilità sin dall’inizio dell’anno della Serie 3 berlina e Touring, lanciate lo scorso anno rispettivamente nei mesi di marzo e settembre. A febbraio la Divisione Motorrad ha venduto complessivamente 966 motociclette in crescita del 14,5% rispetto al pari mese di un anno fa. Nel bimestre la Divisione moto è cresciuta del 2,7% a 1.624 unità. All’interno del segmento oltre 750 cc BMW vanta una quota di mercato del 19,9%.(ore 16:00)