Milano – Consuntivo record per Kia Motors Italia nel 2005: la Casa automobilistica coreana, infatti, ha registrato una crescita del 43,4% con 37.516 autovetture immatricolate, alle quali vanno aggiunte 1.596 veicoli commerciali Pregio e K2500, che dal canto loro hanno registrato un incremento del 10,5%. L’anno scorso è anche aumentato il numero delle concessionarie italiane, passate da 101 a 110. Nella classifica dei modelli di maggior successo svetta la citycar Picanto con 14.893 immatricolazioni, seguita dalla suv Sorento (6.325), da Sportage (5.416), dall’intramontabile monovolume Carnival (3.653), dalla più compatta Carens (2.586) e dalla berlina Cerato di segmento C, che ha totalizzato 1.850 consegne. Da segnalare la coda delle 2.060 immatricolazioni della Rio di prima generazione, mentre la nuova edizione, in soli due mesi di commercializzazione, ha già raggiunto quota 646 consegne, che avrebbero potuto essere almeno il doppio se le forniture dalla Corea fossero state sufficienti a soddisfare la risposta del pubblico. In dieci anni di presenza del marchio Kia in Italia, sono stati immatricolati 135.552 autoveicoli e 5.704 veicoli commerciali. A livello mondiale le esportazioni dell’ovale biancorosso hanno toccato quota 811.676, con una crescita complessiva del 22,6%, con uno spettacolare incremento del 45,7% nel quadrante europeo, grazie alle 319.611 unità consegnate. Le vendite sugli altri mercati esteri, escluso il Nord America, hanno raggiunto quota 188.185 unità (+28,6%), mentre le 303.880 consegne effettuate in USA e Canada, costituiscono un progresso del 2,5%. (ore 10:20)