Roma – E’ stata l’Italia a trascinare il mercato automobilistico europeo in a febbraio (quando la crescita è stata del 2,3%) che da sola ha messo a segno un +6%. I risultati sono emersi dai dati dell’associazione tedesca dei costruttori d’auto, secondo cui il mese scorso le immatricolazioni di vetture nuove in Europa occidentale sono state 1,03 milioni di unità, il 2,3% in più rispetto allo stesso periodo del 2005. Nel primo bimestre 2006 le nuove immatricolazioni sono aumentate complessivamente del 2,7% pari a 2,24 milioni di veicoli. (ore 9:00)