Roma – La Saab conclude il primo trimestre del 2006 registrando record assoluti di vendite in Europa e nel mondo. La Casa svedese del gruppo General Motors ha avuto una crescita nel mercato europea del 29% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente raggiungendo quota 23.895; mentre nel mondo è stata del 24%, totalizzando 34.192 unità. Fra i dieci principali mercati della Saab, dove la Casa svedese ha realizzato l’85% di questo aumento di vendite, ci sono Gran Bretagna, Spagna e Belgio, dove le vendite hanno raggiunto nuovi record assoluti. Particolarmente significativo è proprio il risultato della Gran Bretagna (+20% rispetto al 2005), poiché prosegue l’andamento record dello scorso anno. Più che soddisfacenti anche le vendite in Italia dove la richiesta di automobili Saab è aumentata del 52,74% (da 929 a 1.419 unità) nel primo trimestre dell’anno e del 24,14% nel mese di marzo (da 367 a 468). Il lancio di 9-3 SportHatch, la disponibilità del nuovo motore 2.800-V6 turbo benzina e lo straordinario successo riscosso in Svezia da 9-5 BioPower a bioetanolo sono le principali spiegazioni di questo brillante avvio commerciale di Saab. “Oggi siamo presenti in segmenti di mercato dove prima eravamo assenti – ha dichiarato Jan-Åke Jonsson, amministratore delegato di Saab Automobile – Questo fatto si è tradotto in un ottimo inizio di anno che ci ha visto crescere in tutti i principali mercati, Stati Uniti inclusi. La presentazione di affascinanti prototipi, come Saab Aero X a Ginevra e Saab BioPower Hybrid a Stoccolma, ha attirato molta attenzione verso il marchio Saab. Per tutte queste ragioni guardiamo con grande ottimismo ai prossimi mesi dell’anno”. (ore 13:20)