San Donato Milanese – Bmw ha iniziato il 2006 con guadagni e vendite record: 11.618 milioni di euro (+12,2%) le entrate, 1.296 milioni di euro (+57,7%) i profitti prima delle tasse.
Oltre all’incremento dei volumi, il primo trimestre è stato influenzato anche da fattori esterni e da un guadagno una tantum di 375 milioni di euro relativo alla liquidazione dell’obbligazione convertibile sulle azioni Rolls-Royce.
Se non si tiene conto di questa operazione, i profitti prima delle tasse sono cresciuti del 12% a 921 milioni di euro. I profitti dopo le tasse sono cresciuti dell’80,6% a 948 milioni di euro. Gli utili per azione ordinaria e privilegiata sono aumentati a 1,44 euro (primo trimestre 2005: 0,78 euro).
Come conseguenza del balzo nei profitti, il ritorno sulle vendite prima delle tasse è aumentato dal 7,9% all’11,2%. Il numero di posti di lavoro è virtualmente immutato: alla fine del primo trimestre 2006 il Gruppo Bmw aveva una forza lavoro in tutto il mondo di 106.179 dipendenti, lo 0,1% in più rispetto all’anno precedente. Il Gruppo è in procinto di far entrare sul mercato diversi nuovi modelli nel 2006: Z4 Coupé, Z4 M Coupé, e da settembre il modello che sostituirà la Serie 3 Coupé. In totale, l’investimento in nuovi prodotti ed il conseguente ampliamento della capacità produttiva, nel periodo dal 2005 al 2009, sarà dell’ordine di 19 miliardi di euro. Ciò comprende anche due serie di modelli completamente nuove che dovrebbero entrare sui mercati dal 2008 in poi. La gamma di prodotti del marchio MINI sarà ampliata nei prossimi tre anni con un nuovo modello dotato di maggiore funzionalità e di interni più spaziosi. Inoltre, una nuova Rolls-Royce cabrio amplierà la gamma di prodotto nel segmento superlusso. Nei primi tre mesi 2006, il Gruppo Bmw ha venduto più veicoli di quanti non avesse mai fatto in un primo trimestre, rafforzando così la sua posizione di leader mondiale nella costruzione di vetture premium. Il numero totale di auto vendute dei tre marchi è aumentato del 13,9% a 332.923 unità. I volumi di vendita per sono cresciuti del 18,3% a 283.297 unità. I volumi registrati per MINI sono scesi a 49.519 unità (-6,0%), sempre a causa di misure intese ad aumentare la capacità produttiva dello stabilimento di Oxford nel medio termine a circa 240 mila unità/anno. Nell’ambito del segmento superlusso, la Rolls-Royce Motor Cars ha consegnato ai clienti 107 Phantom, il 15,1% in meno rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente. Dopo il lancio della Phantom a passo lungo in Medio Oriente e nella regione Asia/Pacifico nel 2005, questa versione sarà disponibile nelle Americhe ed in Europa nel 2006. Globalmente le entrate della Divisione Auto sono aumentate del 12,8% a 11.231 milioni di euro, mentre i profitti del settore dopo le tasse sono cresciuti del 7,2% a 761 milioni di euro. Quanto alla Divisione Moto, le attività di questo settore sono state influenzate negativamente dalle condizioni meteo. I volumi di vendita nei primi tre mesi sono scesi a 19.051 unità (-10,6%). Il Gruppo prevede comunque che questo calo sarà recuperato nel corso dell’anno. Le entrate nel primo trimestre sono calate dell’1,6% a 313 milioni di euro, mentre i profitti prima delle tasse sono scesi da 31 a 29 milioni di euro. Restano positive le attività della Divisione Servizi Finanziari. Il volume complessivo di nuovi contratti è ammontato a 5.949 milioni di euro, superando così la cifra dell’anno precedente del 16,4%. Il numero di contratti di finanziamento e di leasing è aumentato dell’11,9% ad un totale di 2.120.094. La proporzione di nuove auto del Gruppo Bmw finanziate dal settore Servizi Finanziari durante i primi tre mesi è stata del 41,5%, (-0,8%). I profitti prima delle tasse della Divisione Servizi Finanziari sono aumentati del 15,3% a 173 milioni di euro.
(ore 11:30)