Capena di Roma – Nel primo trimestre del 2006 Nissan ha realizzato un utile consolidato al netto delle imposte pari a 783 milioni di euro in crescita del 4,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.
La flessione positiva è dovuta ad oneri straordinari che hanno gravato sullo stesso periodo nel 2005, legati alle modifiche delle procedure contabili e all’introduzione del piano pensionistico Nissan a contributi definiti. Da aprile a giugno, la Casa automobilistica nipponica ha venduto nel mondo un totale di 826.000 veicoli, registrando un calo del 6%. Il fatturato netto è salito del 3,1% a 15,71 miliardi di euro. L’utile operativo è stato di 1,09 miliardi di euro, con un calo del 25,7%. La negatività è dovuta in parte a un one-time charge relativo a un fondo garanzia per un motore quattro cilindri in Nord America. Il margine di utile operativo è del 6,9%. L’utile ordinario ammonta a 1,11 miliardi di euro, con una diminuzione del 25,6%. Le previsioni per il resto dell’anno rimangono tuttavia immutate in vista del lancio nella seconda metà dell’esercizio 2006, di otto nuovi modelli in vari mercati internazionali, fra cui le berline Sentra, Altima e Infiniti G35 per gli Stati Uniti. (ore 14:50)