Detroit – Il mercato dell’auto americana in settembre ha avuto un doppio volto per i colossi dell’auto made in Usa.
Dopo sette mesi di flessione, infatti, le vendite di Ford sono tornate in positivo, registrando un progresso del 4,7%, a 238.848 unità, nelle vendite di auto e furgoni. A beneficiare in misura maggiore del miglioramento delle immatricolazioni del Gruppo (al momento impegnato in una imponente ristrutturazione per uscire dalla crisi che l’ha colpito) sono state le auto che hanno segnato un balzo del 26%, a 92.111 unità.
Al contrario General Motors ha comunicato che a settembre le vendite di auto e furgoni negli Usa sono risultate in calo del 3,1%, a 338.380 unità, con le immatricolazioni di auto scese del 10% e quelle di furgoni calate del 4,5%. (ore 12:10)