Stoccarda – Nuovi record per Porsche in ricavi, vendite e profitti. L’anno fiscale si è chiuso con un aumento del 10,6% nei ricavi, raggiungendo circa 7.27 miliardi di euro contro i 6.57 miliardi del 2005. I profitti sono aumentati esponenzialmente. Fenomeno attribuibile alla vendita della società di produzione di tetti per vetture CTS Fahrzeug-Dachsysteme GmbH o agli effetti della partecipazione della società in Volkswagen.
Le vendite del gruppo sono cresciute del 9,5 % con 96.794 unità (88.379 nel 2005). Una crescita dovuta, in particolare, alle nuove auto sportive Porsche, tra le quali la 911 che ha “accelerato” del 23,6% raggiungendo quota 34.386. E grazie alla vendita dei due modelli più potenti, la 911 Turbo e la 911 GT3. Da novembre anche la nuova 911 Targa farà la sua comparsa presso i concessionari.
Da notare l’aumento del 55% nelle vendite della Boxster: tra le 27.906 vendute, 14.002 erano le nuove Cayman. Il lancio sul mercato della Cayman S, ancora più potente, è iniziato nel novembre scorso, seguito da quello della versione “base” della Cayman nel luglio scorso. Per quanto riguarda la Cayenne, ne sono state consegnate 34.134 unità (41.884 nekl 2005).
La produzione totale è di 102.602 unità, registrando il 12,8% in più dello scorso anno (90.954). La produzione della 911 a Stoccarda-Zuffenhausen ha raggiunto quota 36.504, un aumento del 27,6% rispetto al 2005. La serie Boxster ha raggiunto un volume complessivo di 30.680 auto prodotte (+51%). A Lipsia, la produzione della serie Cayenne ha raggiunto le 35.128 unità (-14.9 %) e le 290 unità della Carrera GT (715 nel 2005). La Carrera GT si conferma, quindi, la vettura sportiva di maggior successo di tutti i tempi con una cifra complessiva di 1.282 unità prodotte.
A fronte di questo trend positivo si rileva che nei mercati a crescita rapida (Russia, Cina e Medio Oriente) le Porsche sono sempre più richieste. Porsche prevede il prossimo, grande aumento delle vendite nel 2009, quando sarà lanciata la Panamera, coupé sportiva a quattro porte. (ore 14:20)

NO COMMENTS

Leave a Reply