Torino – Resta positivo anche nel secondo trimestre il trend di vendita dei veicoli commerciali leggeri che in Aprile hanno totalizzato 22.300 consegne effettuate nel mese fanno registrare un incremento del 4,2% sul risultato ottenuto nell’aprile 2007 e segnano il nuovo record per il quarto mese dell’anno. Il dato del mese consente di chiudere il primo quadrimestre a poco più di 87.000 unità(+9,2%), volume che si attesta al di sopra dei livelli dei corrispondenti primi quattro mesi del 2007 (circa 80.000 unità).
Un risultato del quale non ci si può certo lamentare, tenendo conto del fatto che si è ottenuto in presenza di uno scenario congiunturale non dei più favorevoli. Per i prossimi mesi l’andamento globale è prudenziale: le previsioni economiche, infatti, sono ancora una volta al ribasso, e ciò, ovviamente, produce riflessi sfavorevoli sulla propensione agli acquisti degli operatori. Dall’analisi dei dati le marche nazionali, grazie all’apporto consistente di Fiat Professional, hanno registrato in aprile un aumento del 3,9% con oltre 12.500 unità, mantenendo saldamente la leadership con una quota che si attesta al 56,2%, a conferma del successo ancora crescente che la qualità dei prodotti di fabbricazione nazionale sta riscuotendo tra la clientela. Nel progressivo dei quattro mesi, il consuntivo delle marche italiane si avvicina a 46.700 unità (+9,1% nei confronti dello stesso periodo del 2007) con una quota che si è stabilizzata ben al di sopra della metà del mercato (53,6%).
(ore 13:15)