Roma – Ad Aprile il totale delle immatricolazioni delle due ruote a motore risulta positivo con 49.013 veicoli (+ 2,6%) rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Il dato più significativo è la crescita del segmento scooter che con 30.243 pezzi mostra un incremento del +13,2%. Le moto invece dopo anni di sviluppo segnano una battuta d’arresto con 18.770 pezzi immatricolati e un indice negativo -10,8%. Clamoroso il successo degli scooter di cilindrata medio alta da 300, 400 fino ai 500cc (+59,9%) seguito dai modelli di 125cc (+28,3%) e dai 250cc (+11,3%). Nel mondo della moto il dato più significativo è l’impennata delle cilindrate più elevate, oltre 1000cc (+30,3%) a scapito di quelle intermedie. Tra i segmenti risultano positive le moto da turismo (+56%), le custom (+18.3) e le fuoristrada (+39,3%); mentre segnano il passo le naked (-14,6) e le sportive (-10,1%). Buono anche l’andamento delle consegne ai concessionari dei 50cc, costituiti prevalentemente da scooter, che con 12.891 pezzi ad aprile (+19,9%) rilanciano la categoria. I primi 4 mesi dell’anno totalizzano 41.142 veicoli con una crescita del +8,8%. Il totale mercato di tutte le 2 ruote a motore, sommando immatricolazioni e consegne di ciclomotori nel quadrimestre raggiunge 196.126 veicoli, +10,2% rispetto ai 177.988 dell’anno scorso (esclusi sempre i veicoli delle Poste).
(ore 09:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply