Torino – Aprile si chiude, per il mercato dei veicoli commerciali leggeri fino alle 3,5 t di portata, con 21.298 consegne (-0,3%), sostanzialmente allineato con i volumi raggiunti nell’Aprile dell’anno scorso (21.354 veicoli). Questo risultato è frutto del confronto con il risultato eccezionale dell’aprile 2006 in cui si verificò un’eccezionale fornitura ad enti pubblici.
Il bilancio complessivo da inizio anno risulta superiore alle 79.400 unità, circa 2.600 veicoli in più rispetto ai volumi del primo quadrimestre 2006, con un incremento pari al 3,4%. La corsa delle marche nazionali registra un rallentamento (-9,4%), dopo aver sostenuto un trend decisamente positivo nei precedenti tre mesi. Dall’inizio dell’anno la crescita delle nazionali risulta pari all’1,9%, con circa 42.800 veicoli e la quota di mercato si attesta al 53,9%. Il miglior risultato dall’inizio dell’anno con circa 9.700 veicoli nel mese permette a Fiat Professional di guadagnare una presenza sul mercato pari al 45,5%. Da segnalare nel mese la brillante performance di Nuovo Scudo, che a soli tre mesi dal lancio, cresce in volumi del 60% con circa 1.000 consegne. Positivo anche il risultato da inizio anno: con oltre 34 mila consegne, in linea con i volumi del primo quadrimestre di un anno fa, ottiene una quota di mercato del 43%. Quarto mese consecutivo di crescita per Iveco. L’appeal esercitato dalla nuova gamma Daily sugli operatori trova conferma nei dati di consegne. Con oltre 1.900 veicoli nel mese supera i volumi ottenuti un anno fa, registrando un incremento dell’1,8% e guadagnando una quota pari al 9%. Si confermano ottime le performance da inizio anno: poco meno di 7.000 veicoli, pari ad una variazione positiva del 17,7% ed una quota dell’8,7%, superiore di un punto rispetto a quella ottenuta nello stesso quadrimestre dell’anno scorso. In aggiunta ai consueti dati per marca, ANFIA riporta l’analisi trimestrale sui dati delle marche nazionali, classificando, sulla base della categoria di appartenenza, i veicoli per segmenti di prodotto. Nel primo trimestre 2007 si è rilevato nel complesso un incremento in termini di volumi pari al 7,1%, e la quota di mercato ha raggiunto il 52,9%, superiore di 1,2 punti a quella dei primi tre mesi del 2006. (ore 12:00)