San Donato Milanese – Salgono del 4,7% le vendite nel primo semestre del 2008 per BMW Group che nel periodo in esame ha consegnato un totale di 764.874 automobili. La società non è stata del tutto in grado di evitare la difficile congiuntura economica in importanti mercati come gli USA ed il Giappone. Infatti, le vendite globali sono diminuite del 2,8% nel mese di giugno a 146.138 unità. Le consegne di auto del marchio BMW sono aumentate del 2,4% tra gennaio e giugno, raggiungendo le 637.569 unità. I principali artefici di questa crescita sono stati i modelli della BMW Serie 1, con 116.919 unità vendute (+66,4%), X5, con 63.352 unità vendute (+30,5%) e X6, con 6.082 unità già consegnate. Nella prima metà del 2008, ulteriori aumenti delle vendite sono stati realizzati dalla BMW Serie 3 Cabrio (+43,3%) e Coupé (46.277 unità/+3,7%), nonché dalla BMW Serie 5 Touring (24.460 unità/+1,4%) e dalla BMW Serie 6 Coupé (5.048 unità/+6,5%). Nel mese di giugno, BMW ha consegnato ai clienti 121.576 automobili, una cifra inferiore del 4,8% a quella nello stesso periodo dello scorso anno. Il marchio MINI continua la sua corsa, con vendite superiori del 17,9% nella prima metà dell’anno, per un totale di 126.810 unità. Nel mese di giugno, più di 24.448 MINI (+8,8%) sono state consegnate in tutto il mondo. Nei primi sei mesi del 2008, sono state vendute 24.774 Clubman; 4.811 unità soltanto nel mese di giugno. Oggi una MINI ogni cinque vendute è una Clubman. Un confronto tra le principali regioni rivela sviluppi eterogenei nelle vendite per i primi sei mesi. Mentre il BMW Group è stato in grado di ottenere una forte crescita generale in Europa, Asia e Sud America, non è riuscito ad uguagliare le vendite dell’anno precedente in Nord America ed in Africa. In Europa, le consegne hanno raggiunto le 470.225 unità, superando del 7,9% la cifra dello scorso anno. La maggior parte delle vendite è stata ottenuta in Europa occidentale, con 446.032 unità (+6,6%). L’Europa orientale continua a far registrare un alto tasso di crescita. In questa regione, il BMW Group ha venduto nella prima metà dell’anno il 32,9% di auto in più, per un totale di 21.479 unità consegnate. In Asia, le vendite sono salite dell’8,7% a 83.386 unità. In questa regione, il mercato cinese continua a far registrare crescite particolarmente dinamiche, con 35.468 unità vendute a giugno – il che rappresenta un incremento del 25,1% rispetto all’anno precedente. Il BMW Group ha visto diminuire le vendite negli Stati Uniti del 4,0% a 157.913 unità nella prima metà dell’anno. Le vendite in America centrale e meridionale sono aumentate nello stesso periodo rispettivamente dell’8,4% a 7.486 unità e del 24,4% a 4.350 unità. Nel loro insieme, i mercati americani hanno fatto registrare una diminuzione del 2,6% con 183.935 unità vendute. Anche nei mercati africani, compreso il più grande singolo mercato, quello del Sud Africa (11.174 unità/-15,5%), le vendite nella prima metà dell’anno sono diminuite complessivamente dell’11,6% a 14.708 unità. La Rolls-Royce Motor Cars ha consegnato 495 automobili (+68,4%) nei primi sei mesi dell’anno. Nel mese di giugno, sono state consegnate 114 vetture (+56,2%). La Divisione Moto non è stata in grado di mantenere nei primi sei mesi di quest’anno i livelli di vendita dello scorso anno. La diminuzione è stata del 5,6% a 55.932 unità. Nel mese di giugno, sono state consegnate 10.904 moto, pari al 5,9% in meno rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Nel primo semestre del 2008 il BMW Group Italia ha fatto segnare una flessione (-1,80%), immatricolando 51.523 unità dei marchi BMW e MINI. In un mercato che continua ad essere in decisa flessione (-19,5%), BMW ha fatto registrare a giugno un calo de