Roma – Kia ha saputo contrastare efficacemente le difficoltà originate dalla crisi economica mondiale e confermare un trend positivo sia nei numeri di vendita (1.651.920 le Kia consegnate nel mondo) sia nella presenza sui mercati strategici anche nel 2009. Spiccano i risultati ottenuti in Cina, con un +69,9%, in Corea con un +30,4% e in Nord America con un +11,3%.
In Italia Kia ha incrementato i risultati del 2008 del 7,7%, in linea con la crescita media dell’Europa, e ha messo a segno un notevole +36,2% nell’ultimo mese dell’anno.
Alla base dei risultati i Italia e all’estero c’è l’efficace politica di prodotto che può contare su una gamma di modelli diversificati e appetibili nelle diverse aree mondiali, fra i quali si emergono i successi della Soul, particolarmente negli Stati Uniti, della nuova Sorento, da poco introdotta in Italia, e della berlina compatta Cerato/Forte (non disponibile in Europa) che nel 2009 è stata la vettura più esportata con un totale di 304.295 esemplari venduti.
A chiusura dell’anno l’impianto europeo Kia di Zilina in Slovacchia ha intanto superato il traguardo delle 500.000 macchine prodotte dal dicembre 2006, aggiungendo questo primato agli altri in tema di produttività e di qualità. (ore 16:10)