Disponibili in Europa dal 2009, sono stati progettati ex novo e sintetizzano molti dei progressi d’ingegneria compiuti da Suzuki, leader nella tecnologia fuoribordo a 4 tempi. Convinta da sempre che la migliore tecnologia non debba essere riservata solo ai motori più grandi, Suzuki lancia i nuovi DF90, DF80 e DF70, studiati per essere più veloci, più leggeri e più efficienti.
Dieci anni fa Suzuki ha avviato nel settore marino una politica innovativa, con l’introduzione dei fuoribordo 4 tempi ad iniezione, i DF60 e DF70, motori pluripremiati per le importanti innovazioni introdotte. Oggi, Suzuki reinventa la categoria con il lancio dei 4 tempi di nuova generazione – il DF90, il DF70, che sostituiscono quelli esistenti, ed il DF80. “Questi nuovi motori dimostrano il nostro impegno nel fornire prodotti in grado di soddisfare le richieste del mercato in termini di esaltanti prestazioni e bassi consumi, sempre nell’ottica del miglioramento e dell’innovazione” spiega Masahiro Yamamoto, Group Leader, Gruppo Marketing Europa, Marine & Power Products. “Il nostro obiettivo era cambiare gli standard del settore e sviluppare fuoribordo a quattro cilindri più piccoli e più leggeri, ampliando allo stesso tempo la nostra gamma in questo importante segmento del mercato delle imbarcazioni. Il DF90, il DF80 e il DF70 mantengono questa promessa ed assicurano alti livelli d’innovazione, performance ed efficienza ad una gamma d’imbarcazioni estremamente apprezzata.” Questa nuova famiglia di 4 tempi – che comprende il primo vero modello a 80 cavalli – rappresenta la soluzione ideale per una vasta gamma d’imbarcazioni, tra cui quelle con consolle centrali, le navi da diporto in fibra di vetro ed i RIB, compresi quelli in alluminio. Consumi ridottiOggi più che mai il problema dei consumi è molto sentito, per questo i tecnici Suzuki hanno voluto rendere il DF90 il fuoribordo più efficiente della sua categoria. Il sistema Suzuki ad iniezione elettronica sequenziale digitale insieme all’accensione “solid-state” assicurano consumi ridotti.I tre nuovi fuoribordo presentano inoltre l’innovativa tecnologia Suzuki “Lean Burn Control” (Controllo di consumi ridotti), che calcola le esigenze di carburante in base alle condizioni operative e consente al motore di funzionare con un rapporto aria/carburante estremamente basso. Questa caratteristica permette così di ridurre il consumo di carburante, in particolare alle velocità di crociera. Dimensioni compattePer rendere questi motori più leggeri e più compatti, i tecnici Suzuki hanno preso spunto da un motore 1,5 litri totalmente nuovo, in linea con doppio albero di testa a quattro cilindri (DOHC) e quattro valvole per cilindro. Inserendo un albero di guida disassato ed un sistema di riduzione delle marce a due fasi, gli ingegneri Suzuki hanno spostato il centro di gravità del motore in avanti e ridotto le dimensioni generali del fuoribordo. Il nuovo DF90, ad esempio, è più corto di quasi 8 cm rispetto al precedente 90 cavalli a 4 tempi, dato, quest’ultimo, importante per imbarcazioni con spazio limitato in altezza.Il design compatto conferisce ai nuovi DF90, DF80 e DF70 un aspetto più accattivante. I nuovi fuoribordo poi si adattano bene ad una vasta gamma di imbarcazioni. Migliore equilibrio significa anche minore vibrazione del motore e maggiore stabilità direzionale, in modo da assicurare una migliore esperienza di navigazione. Un nuovo coperchio più leggero ed un’unità più bassa consentono una riduzione del peso dei motori a circa 155 kg. Il nuovo DF90 Suzuki diventa così il fuoribordo a 4 tempi più leggero della sua categoria.Primo per performanceIl nuovo albero Suzuki a quattro cilindri DOHC 16 valvole è progettato per coniugare dimensioni compatte a performance da fuoriclasse. Il nuovo design di ventilazione per il coperchio lascia “respirare” meglio il motore, garantendo un rapporto ottimale carburante/aria a tutte le velocità.Il sistema Suzuki a due fasi di riduzione delle marce genera la forza di torsione necessaria per girare su diametri più ampi, mentre le eliche più grandi, progettate per il DF90, il DF80 ed il DF70, forniscono maggiore spinta in caso di necessità. Inoltre, la nuova scatola del cambio slanciata di Suzuki (inserita per la prima volta nel cavallo di battaglia di Suzuki, il DF300 V6) riduce la resistenza del 36%, generando accelerazioni più rapide e maggiore velocità. I DF90, DF80 e DF70 di Suzuki sono caratterizzati anche da un potente rapporto di trasmissione finale di 2.59:1, per un perfetto equilibrio delle performance sia a velocità elevate che moderate, ideale su svariati tipi di imbarcazioni. Pulizia ed efficienza del carburanteI tecnici Suzuki hanno anche voluto migliorare i consumi dei DF90, DF80 e DF70, aumentando l’efficienza meccanica e per questo hanno progettato una nuova pompa dell’olio che offre maggiore efficienza meccanica ed ottimizza le idrodinamiche interne del sistema lubrificante, consentendo all’olio di muoversi nel sistema con meno attrito. E come tutti i fuoribordo Suzuki a quattro tempi a iniezione di carburante, anche i nuovi DF sono puliti ed efficienti, in grado di soddisfare gli standard europei di emissioni definiti dal Parlamento e dal Consiglio europei. Nuovo sistema di trasmissioneUno degli obiettivi principali per questa nuova generazione di 4 tempi Suzuki era renderli sempre più affidabili, facili da gestire e da usare. Inizialmente i tecnici hanno riprogettato il sistema di trasmissione, aumentandone la rigidità e stringendo i margini per ridurre il gioco tra le parti. Queste variazioni hanno generato un miglioramento del 40% nella trasmissione del cambio (rispetto all’originale DF90), favorendo una guida più semplice ed omogenea. Alternatore ad alta potenzaOggi, anche le piccole imbarcazioni hanno esigenze elevate di alimentazione. Conseguentemente i nuovi DF90, DF80 e DF70 di Suzuki dispongono di potenti alternatori ad alta potenza da 27-Amp, appositamente creati per generare il massimo della loro energia a pochi giri al minuto. In questo modo si assicura una fonte sicura di energia elettrica per far funzionare pompe, luci ed una serie di dispositivi marini elettronici anche durante lunghe navigazioni. Con il nuovo sistema di controllo dell’innalzamento e dell’inclinazione, si è anche aggiunto un interruttore, adattabile dall’utente, finalizzato a limitare la pendenza ed evitare che il motore s’inclini oltre un punto preciso. Questa semplice modifica si rivela essenziale nel prevenire potenziali incidenti all’imbarcazione od al motore nella fase di lancio, di recupero o di attracco. Catene di distribuzione autoregolabili costantemente oleateI nuovi DF90, DF80 e DF70 di Suzuki sono i primi ed unici fuoribordo della loro categoria dotati di catene di distribuzione autoregolabili costantemente oleate, invece delle cinghie tradizionali. I tensori idraulici automatici garantiscono un adattamento adeguato ogni volta, riducendo al minimo la manutenzione. Doppie porte di scarico del motoreLe doppie porte di scarico del motore facilitano lo scarico ed il raffreddamento, sia quando l’imbarcazione si trova in acqua sia sul rimorchio. Nuovo moderno design SuzukiI nuovi DF sono i primi a presentare il nuovissimo design Suzuki, dai raffinati contorni del motore all’accattivante grafica che rispecchia la tecnologia e la potenza di Suzuki. Lo speciale rivestimento Suzuki anti-corrosione – applicato direttamente alla lega in alluminio con un sottostrato di epoxy, base metallica di resina acrilica nera e strato superiore in resina acrilica chiara – protegge l’esterno del motore dall’esposizione costante all’acqua salata. Ciò a salvaguardia dell’aspetto, che rimarrà intatto anche nelle più dure condizioni di navigazione.

NO COMMENTS

Leave a Reply