Mercedes GLE Coupé, il Suv si fa bello

L’ultimo arrivato della famiglia GLE presenta gli elementi stilistici dei coupé Mercedes e rimandi al Suv classico. Oltre al design accattivante e all’avanzata tecnologia di assetto convince anche per le motorizzazioni disponibili.

Mercedes-Benz_GLE_Coupe(10)_1827929

La gamma Mercedes si arricchisce di un nuovo modello, la GLE Coupé che abbina la fisionomia dei coupé a quattro porte alla robustezza di un Suv. L’ultimo arrivato della famiglia GLE presenta gli elementi stilistici peculiari di tutti i moderni coupé Mercedes-Benz e allo stesso tempo si possono cogliere rimandi al Suv classico, con parafanghi prominenti, grandi passaruota, una linea di cintura alta e una notevole altezza libera dal suolo. Anche la conformazione della coda, chiaramente ispirata all’originale linea della Classe S Coupé, sottolinea l’appartenenza della vettura alla famiglia dei coupé.

Nell’abitacolo attirano subito l’attenzione il volante compatto e sportivo, così come i sedili e gli elementi di infotainment già riscontrabili a bordo di Classe C, Classe E e Classe S. Il display ben visibile e collocato in posizione ergonomica non è completamente sospeso, essendo in parte integrato nella plancia portastrumenti. Accanto al display sono posizionate le bocchette centrali che, come quelle esterne, sono provviste di una cornice in silver shadow. All’insegna dell’uniformità stilistica degli interni si pone la head unit. Nella consolle si trova il Comand Controller con il touchpad collocato sopra.

Nonostante la seduta tipica di un Suv e la visuale eccezionalmente ampia per un coupé, a bordo si ha la sensazione di viaggiare più in modalità sportiva che in fuoristrada, ma il conflitto tra sportività e comfort viene risolto grazie al sistema Dynamic Select.

Mediante i quattro programmi di marcia disponibili in abbinamento con l’Airmatic Ads, si possono selezionare con una manopola sulla consolle diversi stili di guida. La modalità Sport, ad esempio, varia la messa a punta dello sterzo e della curva caratteristica dell’acceleratore, come pure gli innesti del cambio 9G‑Tronic, accentuati acusticamente soprattutto nel passaggio alla marcia inferiore con la funzione di doppietta automatica, e grazie alla nuova taratura delle sospensioni il livello della vettura nelle modalità Sport e Sport+ si abbassa garantendo un comportamento su strada ancora più agile e diretto.

Mercedes-AMG_GLE_Coupe_(14)

Sulla GLE Coupé, Mercedes mostra per la prima volta le potenzialità del nuovo cambio automatico a nove rapporti a bordo di un coupé a trazione integrale in configurazione longitudinale.

MOTORI E GAMMA
Oltre al design accattivante e all’avanzata tecnologia di assetto, GLE Coupé convince anche per le motorizzazioni disponibili. La gamma si compone, per quanto riguarda i benzina, di GLE 400 4Matic 3.0 333 cv, GLE 500 4Matic 4.6 435 cv e GLE 500 4Matic hybrid 3.0 333 cv più un motore elettrica da 116 cv per una potenza complessiva di 442 cv, tutti abbinati al cambio automatico a 7 rapporti 7G-Tronic.

Per quanto riguarda i diesel ci sono GLE 250 d a trazione posteriore o 4Matic 2.1 204 cv e GLE 350 d 4Matic 3.0 258 cv, entrambi abbinati al cambio automatico a 9 rapporti 9G-Tronic. Non mancano le versioni “cattive” firmate Amg: GLE 450 367 cv, GLE 63 557 cv e GLE 63 S 585 cv.

La gamma GLE Coupé è composta da tre versioni: Sport, Exclusive e Premium, ognuna delle quali prevede numerosi dettagli specifici per gli interni e gli esterni.

SHARE
Dario Cortimiglia
Giornalista professionista dal 2005, ottiene la laurea magistrale in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale allo IULM e nel 2009 vince un concorso SKY per cortometraggi. Conclusione? Scrive di auto, ma è ancora convinto diventerà un grande regista. Founder & admin di @igers_messina e @exploringsicily.it.