Mini al Salone di Ginevra 2015 con l’edizione speciale Countryman Park Lane

Il marchio britannico sbarca a Ginevra con due nuove ed interessanti novità, l’anteprima mondiale della Mini Countryman Park Lane nel segmento delle vetture compatte premium, ed una nuova versione della grintosa John Cooper Works.

Mini Salone di Ginevra 2015 (7)

Mini si presenta al Salone dell’automobile Ginevra 2015 con una varietà di modelli e tocchi stilistici nuovi. Si comincia dalla Mini Countryman Park Lane, che celebra a Ginevra la propria anteprima mondiale. “All-rounder” cinque posti con quattro porte, un grande cofano del bagagliaio e la trazione integrale ALL4 come optional, l’edizione speciale sottolinea con i propri esclusivi dettagli di design ed equipaggiamento sia la versatilità degli interni che la sportività della Countryman.

Un ulteriore nuovo modello è la nuova Mini John Cooper Works che sprigiona la pura passione per la performance. Questo è anche il risultato di 55 anni di esperienza nel campo delle corse e del motore più potente finora mai montato in un modello di serie.

La Mini John Cooper Works è l’ultima e, contemporaneamente, la più veloce novità introdotta dopo il cambio generazionale dell’originale nel segmento delle piccole vetture premium. Il concetto di scocca si basa sulla Mini a tre porte e presenta nella nuova versione un comfort di guida ottimizzato, una migliore abitabilità degli interni e nuovi equipaggiamenti. La nuova Mini,che sarà presentata ai visitatori del Salone di Ginevra dal 5 al 15 marzo, si caratterizza per lo spazio supplementare ed un accesso confortevole alla zona posteriore.

MINI COUNTRYMAN PARK LANE
La sua personalità sofisticata della Mini Countryman Park Lane viene sottolineata da un concetto stilistico e cromatico elaborato appositamente per l’edizione speciale. La vernice della scocca in earl grey metallizzato è stata combinata con la variante di colore, oak red, presentata per la prima volta, che abbellisce il tetto e le calotte degli specchietti retrovisori esterni; a richiesta, la scocca può venire ulteriormente abbellita con sport stripes della stessa tonalità cromatica.

Grazie ai cerchi in lega da 18 pollici nel design turbo fan grigio scuro e al look esterno Mini ALL4, con componenti della scocca colore argento nella grembiulatura anteriore e posteriore e nei longheroni laterali sottoporta, la Mini Countryman Park Lane si distingue per i propri tocchi stilistici che ne esaltano la sportività classica. I blasoni sui Side Scuttles, sulla superficie del cockpit e sui battitacco sono impreziositi dalla scritta “Park Lane”.

Anche le superfici degli interni nello stile Cross Stripe Grey sono state disegnate appositamente per la Mini Countryman Park Lane. In combinazione con l’inserto Colour Carbon Black dei pannelli interni delle porte e della consolle centrale, esse generano nell’abitacolo un ambiente sportivo premium.

A richiesta, inoltre, la Mini Countryman Park Lane viene offerta con l’optional trazione integrale, disponibile per tutte le varianti di modello. Inoltre, l’edizione speciale è combinabile con un pacchetto di equipaggiamenti particolarmente pregiati. Per quanto riguarda le motorizzazioni, vengono offerti tre motori a benzina e tre motori diesel che coprono un arco di potenza da 90 cv fino a 190 cv. Quattro varianti di motorizzazione sono combinabili, invece, con l’optional ALL4. Inoltre, per assicurarsi un divertimento di guida estremo, non manca la Mini John Cooper Works Countryman, da 218 cv e con trasmissione della potenza motore di serie a tutte le quattro ruote.

Presente a Ginevra anche la versione Mini Countryman Park Lane Chili dotata di luci fendinebbia Led, di sedili sportivi realizzati con una combinazione di stoffa e pelle, di climatizzatore automatico, dello Sport Button, del sensore pioggia con regolazione automatica delle luci anabbaglianti, del volante sportivo in pelle con tasti multifunzione, del pacchetto porta-oggetti e del pacchetto illuminazione.

Mini Salone di Ginevra 2015 (17)

NUOVA MINI JOHN COOPER WORKS
Anche questa volta il logo John Cooper Works su un modello Mini annuncia in modo inconfondibile un divertimento di guida estremo anche nell’uso giornaliero. La nuova edizione della Mini John Cooper Works combina l’intensa passione per le gare automobilistiche con le qualità ottimizzate dell’ultima generazione Mini. Nello specifico, notiamo un motore quattro cilindri da 2.000 cc, sviluppato completamente ex novo e dotato di tecnologia Mini Twin Power Turbo, che eroga la potenza massima di 231 cv e si posiziona come il propulsore più potente finora mai montato in un modello di serie del brand.

Una serie di soluzioni tecnologiche adottate per lo chassis, la scocca e il cockpit, sviluppate con il know-how delle corse e tarate in base all’elevata potenza del motore, provvedono invece a trasformare la briosità del motore in divertimento di guida controllabile con la massima precisione.

Il pacchetto di performance estrema, per i più “temerari”, comprende l’assetto sportivo con impianto frenante Brembo, cerchi in lega John Cooper Works, il kit di aerodinamica John Cooper Works e prese d’aria particolarmente grandi, nonché gli interni in un allestimento speciale nello stile di una vettura sportiva.

La nuova Mini John Cooper Works accelera da 0 a 100 km/h in 6,3 secondi mentre, ordinando il cambio Steptronic a sei rapporti, offerto in alternativa al cambio manuale a sei marce, lo sprint viene assolto in solo 6,1 secondi. Inoltre, in combinazione con il cambio automatico il consumo di carburante nel ciclo di prova UE della nuova Mini John Cooper Works cala a 5,7 litri per 100 chilometri.