Dopo la nuova Mini Clubman (qui la nostra prova su strada), era solo questione di tempo prima di poter vedere la versione John Cooper Works della compatta inglese, il cui design riprende la classica idea shooting brake del modello ma adesso portata un livello sportivo. Con proporzioni che vedono una lunghezza di 4.253 mm, larghezza 1.800, altezza 1.441 e passo di 2.670 millimetri, la silhouette slanciata e muscolosa della Clubman JCW può essere colorata di rebel green, vernice rossa di contrasto per il tetto e calotte degli specchietti retrovisori esterni, nonché di Sport Stripes rosse o nere.

L’indole fortemente sportiva tipica dei modelli JCW è il risultato della combinazione del più potente motore finora montato in un modello Mini (un 2.0 231 cv e 350 Nm di coppia) con il sistema di trazione integrale ALL4, applicato per la prima volta. La potenza incrementata di 39 cv e la coppia massima superiore del 25% rispetto alla Cooper S Clubman ALL4 permettono quindi al nuovo atleta Mini un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,3 secondi, un tempo ridotto di 0,7 secondi (col cambio automatico di 0,6 secondi).

P90244843-highRes

MASSIMA SPORTIVITÀ

La trazione integrale di serie è parte di un pacchetto completo, composto oltre che dal potente motore quattro cilindri turbo anche dall’assetto sportivo e dall’impianto frenante sportivo Brembo, più una serie di dettagli della carrozzeria per ottimizzare l’aerodinamica e l’afflusso di aria di raffreddamento. Ad esempio, la nuova Mini John Cooper Works Clubman non dispone solo di Air Curtain nelle parti esterne della presa d’aria inferiore e di Air Breather nella sezione posteriore delle fiancate, ma anche di una grembiulatura disegnata appositamente per questo nuovo modello.

La trasmissione di potenza avviene di serie con un cambio manuale a 6 rapporti dalla scalarità delle marce ritarata e pomello del cambio ridisegnato appositamente per la John Cooper Works Clubman. Come optional c’è il cambio Steptronic sportivo a 8 rapporti, con un selettore di marcia sviluppato ex novo e funzione Launch Control per accelerare da fermo con la massima trazione.

GO-KART FEELING SU SHOOTING BRAKE

Il massimo livello di precisione e agilità viene assicurato dalla sofisticata tecnica dell’assetto della nuova John Cooper Works Clubman, tarata per supportare il particolare concetto di shooting brake. Anche l’ultimo modello JCW, di cui bisogna ancora scoprire i prezzi, monta quindi anteriormente un avantreno tipo MacPherson e posteriormente un asse multilink in una versione specifica a livello di rigidità, cinematica e ottimizzazione dei pesi.

P90244829-highRes

In combinazione con carreggiata larga, passo lungo e baricentro basso, le premesse ideali per tipico go-kart feeling di una Mini.

L’assetto sportivo di serie si distingue inoltre per una taratura particolarmente rigida dei sistemi di molle e ammortizzatori, mentre l’impianto frenante Brembo prevede freni a disco a quattro pistoni e pinza fissa verniciata in rosso e impreziosita dal logo John Cooper Works. L’equipaggiamento di serie include poi i cerchi in lega JCW da 18 pollici nella versione Black Grip Spoke, come optional ci sono i cerchi in lega JCW nella variante argento Grip Spoke da 18 pollici, nel design Course Spoke 2-tone e nella misura da 19 pollici.

Sulla John Cooper Works Clubman non manca infine la selezione completa di in-car-infotainment di Mini Connected, che permette la massima integrazione dello smartphone o sfruttare app come Spotify, Stitcher, Amazon Music, Deezer, Audible, Napster/Rhapsody, TuneIn, Glympse e Life360.