Abu Dhabi – La Lotus domina la scena nella prima giornata del week end di Yas Marina. Dentro e fuori il circuito. Romain Grosjean fa le prove di leader e dopo 19 giri con le stesse gomme medie fa 1'44"241 e chiude la prima sessione di prove libere in testa alla classifica. Kimi Raikkonen in aperta rottura con la Lotus. Dopo il Gran Premio d'India è andato a casa in Svizzera, è arrivato in ritardo ad Abu Dhabi ieri sera alle 22:00, ora locale, e quindi ha saltato il briefing e gli incontri con gli sponsor. E' stato pregato e alla fine convinto di partecipare alla terzultima gara ma si prospetta l'eventualità che non partecipi alle gare di Austin e Interlagos se la Lotus non gli salderà tutte le competenze arretrate. Il suo manager Steve Robertson ha dichiarato che la <<la Lotus non si comporta bene con Kimi non solo per quel che è accaduto a Greater Noida ma anche per il mancato saldo degli emolumenti sia della seconda parte della stagione scorsa sia di quest'anno. Nessuna meraviglia che Kimi che è un tipo notoriamente calmo si sia incavolato>>.
Il finlandese, con la Lotus tornata al passo corto (anche per Grosjean), si è classificato sesto a 688 millesimi dal compagno di squadra.
Secondo tempo stamane per la Mercedes di Lewis Hamilton, in testa alla classifica fino a pochi minuti dalla conclusione, che dalla Lotus s'è presa 192 millesimi di distacco, e terzo per la Red Bull, insospettabilmente ingovernabile,  di Sebastian Vettel con 258 millesimi di distacco.
Al quarto posto si è classificato Mark Webber con la Red Bull numero 2 a 471 millesimi ed al quinto Nico Rosberg con la Mercedes numero 9 a mezzo secondo tondo tondo. Sesto, come anticipato, Raikkonen, ultimo dei piloti dentro l'1'44".
Rivede il sole (stamane 35 gradi nell'aria, 40 sull'asfalto) la Force India con Paul di Resta al settimo posto, primo dei piloti in 1'45", a 799 millesimi da Grosjean. La McLaren ha chiuso con entrambi i piloti nella top ten: Jenson Button ottavo a 858 millesimi e Sergio Pérez decimo a 1"090. Tra i due Pastor Maldonado, nono con la Williams a 909 millesimi.
Ferrari (portate novità di alcuni dettagli per le specifiche del circuito, nel box Piero Ferrari e il presidente dell'Aci Sticchi Damiani) nel ruolo di comparsa. Fernando Alonso nell'ora e mezza a disposizione ha fatto solo 18 giri chiudendo la sessione al 12mo posto con 1"199 di distacco; Felipe Massa, anch'egli solo 18 giri, 17mo a 1"883.

SHARE
Rino Cortese
Milanese d'adozione, siciliano di nascita, è cresciuto a pane e Formula 1. E non intende smettere. Anche se la F1 cambia in continuazione e non ci saranno più piloti come Senna e Prost.