Austin – Terrificante come se debba ancora lottare per conquistare il titolo iridato. Sebastian Vettel in testa al Gran Premio degli Usa dalla partenza al traguardo. Irresistibile. Ed al 55mo dei 56 giri ha fatto anche il giro veloce in gara: 1039"856! Secondo il magnifico Romain Grosjean che nella seconda parte della stagione ha legittimato sempre più il ruolo di prima guida Lotus nel 2014 dopo che Kimi Raikkonen ha deciso di ritornare in Ferrari. Il francese ha resistito al veemente assalto finale di Mark Webber ed ha impedito alla Red Bull di centrare una doppietta. Quarto posto per Lewis Hamilton il quale insieme con i 2 punti portati dal nono posto di Nico Rosberg fa allungare la Mercedes nei confronti della Ferrari nella classifica costruttori per la conquista del secondo posto. La Ferrari ha potuto salvare la giornata col quinto posto di Fernando Alonso ma con Felipe Massa fuori dalla zona punti può considerarsi ormai terza forza della stagione.
Sesto Nico Hulkenberg che superato da Alonso nell'ultimo giro ha tentato di restituire il sorpasso allo spagnolo ma non c'è riuscito. Settimo Sergio Pérez con una McLaren che ha ritrovatgo alla fine Jenson Button al decimo posto. Ottavo Valtteri Bottas che per se stesso e la Williams ha vissuto una giornata da autentico eroe.
La cronaca.
Partono tutti con le medie. Vettel è il solito tempista, Webber si fa superare da Grosjean. Hamilton quarto, Hulkenberg quinto, perez sesto, Alonso settimo, Bottas ottavo, di Resta nono e Riccciardo decimo. Non c'è il tempo di completare il giro che Maldonado e Sutil si toccano e il tedesco rovina con la sua nForce India contro le barriere. Entra la safety car che resterà in azione per 5 giri. Il primo a fermarsi per il pit stop è Kovalainen al 18mo giro che alla fine collezionerà una magra da fare ricredere la Lotus su una scelta non molto ragionata per sostituire Raikkonen. Al 19mo giro Rossberg guadagna la 10ma posizione superando Ricciardo. Al 23mo pit stop per il tedesco, Perez, Ricciardo e di Resta. Il giro dopo si ferma Bottas. Hamilton pit stop al 26mo giro, al 27mo Alonso, al 28mo Vettel e Hulkenberg, al 29mo Webber, ultimo al 30mo Grosjean. Completato il cambio gomme le posizioni rimangono sostanzialmente invariate: Vettel davanti e dietro nell'ordine Grosjean, Webber, Hamilton, Hulkenberg, Alonso, Gutierrez, Perez, Bottas e di Resta.
Al 30 giro Pérez supera Gutierrez ed è settimo. Al 34 Rosberg sorpassa di Resta ed è decimo e il giro dopo Bottas passa davanti a Gutierrez per conquistata l'ottava posizione. Al 37mo giro Gutierrez fa un secondo cambio gomme e lascia le prime posizioni. Al 44mo giro Rcciardo supera di Resta ed è decimo ed Alonso Hulkenberg per conquistare la quinta posizione.
Con vettel davanti ed a seguire nell'ordine Grosjean, Webber, Hamilton, Alonso, Hulkenberg, Perez, Bottas e Rosberg si arriva all'ultimo giro quando Button supera Ricciardo e conquista l'ultimo posto a punti, il decimo.

RINO CORTESE