Silverstone – Immensa soddisfazione per Lewis Hamilton che a Silverstone vince davanti ai suoi tifosi, e puoi dire con giusta causa: <<E’ di gran lunga la gara più bella che io abbia fatto fino ad oggi, è stata difficile,ma meravigliosa. Devo ringraziare il team che ha fatto un lavoro eccezionale. Voglio dedicare questa vittoria alla mia famiglia, ho avuto un paio di settimane veramente dure, avere accanto una famiglia che ti segue è importante, per, come dice mio fratello, trovare la soluzione per tornare a volare. E’ stata una gara resa complicata per la pioggia, non vedevo nemmeno dagli specchietti ma sentivo un po’ i rumori dei motori. Dopo il cambio gomme con le intermedie tutto è andato abbastanza meglio, fortunatamente il team ha preso la decisione giusta e a me non  è rimasto che concentrarmi per non fare errori>>.
Continua nella sua lotta pe dimostrare di esere un pilota valido Nick Heidfeld, che forse giustamente ha po’ di rimpianto per le gare passate: <<Potevamo fare molto meglio nelle gare precedenti, abbiamo ancora problemi di qualifica ma è andata meglio rispetto ad altre volte. E’ stata dura, prima stare dietro ad Alonso, poi gestire pit-stop e gomme, le previsioni erano di acquazzoni brevi, ma non ci credevamo dati i nuvolosi neri che si addensavano all’orizzonte>>.
Verrebbe da dire : guarda un po’ chi si rivede, ma la gran parte del merito dell’avere agguantato il terzo gradino del podio, non ce ne voglia il pilota della Honda, è di Ross Brawn che da grande stratega ha rischiato e vinto. A Rubens Barrichello il merito di avere condotto una rimonta priva di errori: <<Oggi non ho mai perso la speranza, è stata una giornata fortunata per me, anche se con questo tempo strano. Un piccolo problema al pit stop, ho perso qualche decimo di secondo ma mettere le gomme da bagnato mi ha permesso di sorpassare gli altri, anche perché avrei altrimenti potuto fare quello che ho visto fare agli altri, sbandare, uscire fuori pista. Ma è andata bene e ringrazio tutto il team>>.
E parlando di strategia non potevano mancare i commenti dei due grandi protagonisti, in negativo, di oggi,  beffati proprio dalle strategie del team:<<Abbiamo scelto gomme sbagliate – ha dichiarato un compassato Kimi Raikkonen – è stato un errore che ci è costato caro. A volte può capitare, ma è un peccato perché l’auto era competitiva. E’ stata una scelta del team, abbiamo deciso insieme e ci è andata male. E’ stato difficile poi cambiare strategia>>.
Mentre Felipe Massa è costretto ad ammettere un po’ a denti stretti: << Ho fatto tanti sbagli, ho avuto una gara difficile, abbiamo sbagliato gomme, diciamo che non è stato il mio weekend>>.
Appuntamento per riscattarsi, o confermarsi a seconda dei casi, il 20 Luglio in Germania. (ore 16:00)