Hockenheim – Kimi Raikkonen è ben conscio di non avere mai avuto molto feeling con le piste tedesche ma al contempo è estremamente fiducioso nei mezzi che la Ferrari gli metterà a disposizione questo weekend e confida, con un po’ di fortuna, di riuscire a fare i necessari punti che gli consentano di tenrsi stretta la leadership del campionato Mondiale.
<<Le gare in Germania non mi sono mai state molto propizie – ha dichiarato Kimi – Né il circuito di Hockenheim né quello del Nuerburgring mi hanno mai portato fortuna anche se a me piacciono e nonostante sia stato sempre competitivo su entrambi. Il mio punto di forza in terra tedesca sono le pole position. L’anno scorso ero davanti a tutti al Nuerburgring e lo sono stato anche l’ultima volta a Hockenheim: per un motivo o per un altro, la vittoria mi é sempre sfuggita.
Correrò a Hockenheim per la prima volta con la Ferrari. L’ultima corsa su questo tracciato –
 Ha ricordato il finlandese – si concluse con una doppietta del Cavallino Rampante e io arrivai terzo. La scorsa settimana abbiamo fatto dei test lì, che sono andati piuttosto bene. Abbiamo provato alcune nuove componenti e, a giudicare dai tempi, ci dovrebbe essere ancora un grande equilibrio ma io credo che la Ferrari sarà molto competitiva e lotterà per la vittoria. Ho avuto davvero delle buone sensazioni dalla F2008: sono convinto che saremo al massimo.
Spero che faccia caldo, come che di solito accade a Hockenheim. La nostra macchina si trova bene con temperature elevate anche perché non è molto esigente con gli pneumatici quindi spero che possa fare caldo. I sorpassi non sono facili ma la qualifica non è determinante come in altri tracciati: e’ chiaro che partire davanti rende comunque la vita più facile.
Ho sempre detto che il campionato sarebbe stato molto incerto. Ho avuto la possibilità di vincere tutte le ultime tre gare ma, per vari motivi, le cose non sono mai andate per il verso giusto: le corse sono fatte così e sono sicuro che tornerò presto a vincere. Ogni punto sarà importante, com’è stato lo scorso anno del resto. Tre piloti primi a pari merito e un quarto a due punti: una situazione molto interessante>>. (ore 13:10)