Melbourne – I sorrisi si sprecano al box McLaren dove la vittoria di Lewis Hamilton, e nonostante il non esaltante risultato di Heikki Kovalainen passato in secondo piano, data la piena debacle della Ferrari (tutti e due i piloti “appiedati dalle monoposto del Cavallino) è sembrata una sorta di rivincita post spy-story.
“Ho portato avanti una gara fatta di controllo. Tutto quanto è stato perfetto. Il lavoro e la tempistica del team è stato eccezionale. La mia McLaren è stata un sogno da guidare rispetto al quasi sogno dell’anno scorso”. E’ felice il pilota della McLaren Lewis Hamilton nella conferenza stampa Fia subito il Gran Premio d’Australia dominato dall’inglese dall’inizio alla fine.
 “La scuderia – ha aggiunto Hamilton – ha fatto un lavoro eccezionale anche in preparazione, sono fortunato a lavorare con loro”. 
Secondo posto a sorpresa per Nick Heidfeld che ha dimostrato una volta di più il suo valore con un ottimo avvio di campionato.
“E’ stata una partenza di stagione fantastica per noi. La squadra ha lavorato molto duramente per risolvere i problemi iniziali che abbiamo incontrato con la F1.08. Siamo costantemente progrediti e non abbiamo ancora sfruttato a pieno il potenziale della macchina – ha detto Nick Heidfeld –
All’inizio le ruote hanno sgommato troppo e non sono riuscito a tenere Nico Rosberg dietro di me. Pensavo che sarebbe diventata una corsa difficile perché mi aspettavo che rifornisse prima. Ma ci siamo fermati nello stesso giro e la nostra squadra ha svolto un lavoro eccezionale consentendomi di passargli davanti. Nel secondo pit-stop sono stato fortunato che la safety car non sia uscita prima, ho potuto fare il pieno come previsto. 
Nell’ultimo stint ho dovuto fare attenzione a non massacrare le gomme. In generale, la prima corsa senza controllo di trazione è stata meno dura del previsto,” ha aggiunto il pilota tedesco.
E dietro di lui un altro biondissimo del paddock, Nico Rosberg che dopo la serie di erroracci e sfortuna che lo scorso anno lo hanno perseguitato, pare avere trovato la giusta per il successo.
“Sono felicissimo, devo ammettere che essere sul podio in F1 è bellissimo. E’ fantastico per tutta la squadra che ha lavorato duramente durante l’inverno svolgendo un buon lavoro e compiendo veri progressi – ha dichiarato Nico Rosberg – Oggi ho dato tutto, è stata dura su un circuito stradale e con questo caldo. Il team merita il mio grazie per questo grande risultato, mi incoraggia a sentire che posso davvero crescere con la Williams. Voglio anche ringraziare mio padre per tutto quello che ha fatto nell’aiutarmi ad essere in questa posizione. Abbiamo una vettura solida ed alcuni buoni sviluppi in arrivo, ma non vogliamo eccitar