Valencia – Il Gran Premio d’Europa venne istituito nel 1923, quale titolo onorifico per la gara di maggior prestigio della stagione agonistica, ma entrò a fare parte del Mondiale di F1 solo nel 1983. Vari tracciati in diversi paesi europei hanno ospitato il Gran Premio: si è spesso trattato di un meccanismo per inserire nel calendario circuiti alternativi a quelli dei rispettivi Gran Premi nazionali. Negli ultimi anni si è svolto regolarmente al Nürburgring, diventando di fatto il secondo Gran Premio dell’anno in Germania, insieme al Gran Premio di Germania che si disputava all’Hockenheimring. A seguito della decisione di correre un solo Gran Premio in Germania a partire dal 2007 (i due circuiti tedeschi organizzeranno ad anni alterni il Gran Premio di Germania), il Gran Premio d’Europa è stato corso per l’ultima volta al Nürburgring il 22 Luglio dello scorso anno.
Così dal 2008 e per sette anni il G.P. d’Europa si correrà sul nuovo circuito urbano di Valencia.
Qui sono state allestite tribune in grado di accogliere 100.000 spettatori. Quella di Valencia è la quarta gara su circuito cittadino dopo quella di Albert Park (Australia), che ospita il mondiale dal 1996, quella di Montecarlo che è sede della Formula 1 sin dal 1950 e quella del Canada che lo ospita dal 1967. Un altro circuito cittadino aggiunto quest’anno nel calendario è quello di Singapore. Quando si pensa ai tracciati cittadini il pensiero corre subito alla gara del Principato di Monaco, ma la realtà è che il tracciato di Valencia è una pista molto veloce, con una sede stradale molto larga, e con punti davvero interessanti. Simulazioni ufficiali hanno stimato velocità massime attorno ai 320 km/h. Il giro di pista dovrebbe essere fatto in 1′37” per una velocità media di 225 km/h. Tanto per rendere l’idea, in un moderno circuito medio come quello del Bahrain si va ai 205 km/h. A Montecarlo, invece, la media di poco superiore ai 150 km/h.
Il circuito misura 5,440 km, si percorreranno 57 giri per una distanza totale di 310,080 km. Secondo calcoli simulati al computer la percorrenza sul giro dovrebbe aggirarsi intorno al minuto e quaranta. Ci sono 25 curve: 14 a destra e 11 a sinistra. Le gomme Bridgestone per questa gara saranno della specifica supersoffice/soffice. (ore 10:00)