Sepang – Il Gran Premio della Malesia (o Gran Premio di Malaysia) è una gara automobilistica di Formula 1 che si svolge a partire del 1999.
Il Gran Premio si svolge sul circuito di Sepang a breve distanza dalla capitale della Malaysia Kuala Lumpur, nella penisola della Malacca in zona semi-equatoriale.
Il Circuito è anche usato per altre competizioni di automobilismo e motociclismo.
Costruito con tecnologie moderne nel 1999 è stato considerato negli anni a seguire un modello di riferimento per i nuovi circuiti grazie alla creazione di tribune amplissime e funzionali, e ad aree di servizio (box, sale stampa) di prima qualità. È stato progettato dallo studio di consulenza dell’ingegnere tedesco Hermann Tilke, che ha poi disegnato negli anni successivi i circuiti di Shangai in Cina e Manama in Bahrain, con evidenti analogie con il disegno di Sepang. Il circuito principale, che solitamente si utilizza in senso orario, è lungo 5.540 metri e si caratterizza per le curve molto pronunciate e due lunghi rettilinei molto larghi, uniti tra di loro da un tornante molto lento che dovrebbe favorire le azioni di sorpasso.
È possibile utilizzare solamente la prima (“tracciato nord”) o seconda metà (“tracciato sud”) del circuito per ottenere due circuiti ridoti da 2.710 e 2.610 metri rispettivamente. L’impianto di Sepang ha all’interno anche dei tracciati per i kart.
 La particolare caratteristica del tracciato, lunghi rettilinei e parte guidata, non consente bilanciamenti ottimali delle temperature dei freni per cui il raffreddamento dei dischi, soprattutto posteriori, non è facile da raggiungere.
Ma proprio dall’aderenza delle gomme dipende a Sepang l’assetto finale delle monoposto: se il coefficiente di aderenza è elevato si può correre con poco carico aerodinamico. Il rettifilo dei box è lungo più di 800 metri, poi ci sono le curve 1 e 2 che potrebbero rivelarsi punti favorevoli in cui tentare il sorpasso. Il tracciato è molto impegnativo perché temperature e umidità sono altissime. (ore 9:00)