Valencia – Non poteva esserci miglior modo possibile per consolarsi dopo la mancata vittoria di due settimane fa in Ungheria per Felipe Massa: pole position, vittoria e giro veloce. Un tris che per lui vale oro soprattutto alla luce della prestazione opaca, imprecisa e sfortunata di Kimi Raikkonen che aa questo punto pare tagliato fuori dai giochi per la conquista del titolo. Otto gare senza vittorie non possono non mettere la pulce nell’orecchio a Domenicali & Co. che per forza di cose non possono ignorare il momento di forma strepitosa di Felipe Massa che al momento è in piena lotta con Lewis Hamilton.
La forza e la consapevolezza dei propri mezzi sono lapalissiane negli occhi del brasiliano nelle interviste del dopo gara:<<Straordinario, dopo un risultato così pessimo come quello ottenuto in Ungheria, qui sul nuovo circuito di Valencia fare pole, vittoria in gara e giro più veloce, è veramente un en plain, non potevo chiedere di meglio. Abbiamo lavorato molto e la meccanica era perfetta. Non vedo l’ora che arrivino le prossime gare – ha dichiarato entusiasta il pilota della Ferrari – In generale in questa stagione ho avuto avvii di gara ottimi, anche oggi è stato splendido, Lewis era sempre dietro, molto vicino, ma sono riuscito a farcela. Nell’ultima parte di gara con le gomme morbide e il tracciato gommato sono riuscito a guidare in modo molto rilassato. Quanto al mancato incidente ai box con Sutil, posso dire eravamo molto vicini quando lui è partito io stavo uscendo, non volevo prendere alcun rischio e mi sono tirato indietro>>.
Niente di più è vero, ma al momento le azioni del driver brasiliano sono al vaglio dei giudici di gara.
Abbastanza soddisfatto Lewis Hamilton: <<Ho avuto un weekend difficile, non stavo benissimo ma è andata bene comunque anche grazie all’aiuto dl team. Comunque i punti che io e Heikki abbiamo agguantato vanno benissimo. In partenza sono stato veloce ma non quanto Felipe, ho cercato di non farlo “scappare”, ma non sono riuscito a sorpassarlo. Il circuito mi è piaciuto moltissimo ma faceva davvero un gran caldo>>.
Si rivede a podio Robert Kubica, dal quale, onestamente, dopo l’ottima annata 2007 ci si sarebbe aspettati qualcosina in più:<<Ho avuto qualche problema con la vettura, ho cercato di non prendere troppi rischi e ho continuato, poi mi si è infilato un sacchetto di plastica sotto la vettura e la cosa mi ha un po’ rallentato, meno male che dopo un po’ è andato via da solo. Siamo arrivati ad una certa distanza dai due di testa, ma comunque alla fine siamo comunque arrivati terzi. Penso che la nostra realtà in questo momento di stagione sia questa: siamo vicini a Ferrari e McLaren, ma il gap resta importante>>.
Ai box valenciani della Ferrari anche Michael Schumacher: <<Come a Budapest Massa ha fatto una gara eccezionale. Felipe è stato fantastico. Peccato per Kimi, ma come si dice, così vanno le gare>>.
E chi meglio di lui potrebbe saperlo?
E proprio di Kimi Raikkone le battute finali che hanno il sapore del me culpa: <<Non ho molto da dire forse sono partito troppo presto, quindi forse è colpa mia. Bisogna cercare di capire cosa non ha funzionato nel motore, magari è lo stesso problema capitato a Felipe. Non è stato comunque un gran weekend, non abbiamo fatto una buona qualifica, poi il problema al motore, tutto è andato storto. Comunque sono tranquillo, il campionato è ancora lungo e abbiamo ancora la possibilità di farci avanti>>.  (ore 16:00)