Martedì, 2/9/2008 – Spa-Francorchamps – Il Circus arriva in Belgio domenica, per la tredicesima gara della stagione (ne resteranno cinque), con presupposti agonistici che sembrano ben delineati, ma in effetti non lo sono. Per il titolo iridato i più motivati sono certamente Hamilton e Massa, soprattutto il ferrarista che grazie anche ad un misterioso appannamento di forma del compagno di squadra Raikkonen sembra, dopo il successo a Valencia, poter assumere il ruolo di prima guida. Anche la lotta per il titolo costruttori è ristretta sono a due competitori, ovvero Ferrari e McLaren e in questo caso l’una e l’altra potranno prevalere solo se ci sarà uniformità di rendimento e piazzamento di entrambi i piloti. Massa e Raikkonen sulla carta costituiscono un duo più affidabile rispetto ad Hamilton e Kovalainen, quest’ultimo non sempre tra le posizioni al traguardo che portano buon bottino di punti. Tornando alla volata per il titolo iridato non si può escludere Kimi Raikkonen. Il finlandese attraversa un periodo buio e non riesce più ad emergere nè in qualifica né in gara e la sua posizione che prima non era messa in discussione ora al contrario è non solo discussa ma anche vacillante. Non bisogna dimenticare,però, che in Belgio l’anno scorso Raikkonen fece la pole e conquistò poi la vittoria. E’ un tracciato a lui congeniale nel quale ha sempre potuto esprimere le sue qualità tecniche ed agonistiche. Se dovesse ripetersi tutto tornerà in discussione e Massa non avrebbe più le certezze di questa vigilia. (ore 12:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply