Spa-Francorchamps – La pioggia annunciata è arrivata. Non abbondante ma quanto è bastato per rendere l’asfalto scivoloso e insidioso. In questa trappola c’è caduto, non solo lui, Kimi Raikkonen. Alla curva 9, la Rivage, la sua Ferrari ha innescato un testa-coda, il pilota non è riuscito a effettuare le correzioni per rimetterla in linea e la deriva che si è innescata l’ha scaraventato col posteriore contro le barriere di protezione. Fortunatamente in quel punto barriere di gomma. Per effetto del patatrac è saltato dalle guide l’alettone, Raikkonen ha potuto riprendere la via del box dove è rimasto per il necessario controllo di tutto il posteriore ed avere già domani mattina per le libere 3 una monoposto nuovamente integra.
Nel pomeriggio piovoso, uno di quei pomeriggi autunnali delle Ardenne in cui è mancata solo le nebbia nella parte del circuito più vicina alla foresta, è venuta fuori la Renault di Fernando Alonso con il tempo di 1’48”454, crono rimasto imbattuto che quindi ha consentito allo spagnolo di prendersi una prima paga dopo la debacle di Valencia. Alle spalle del pilota di Oviedo la Ferrari di Felipe Massa più lenta di 50 millesimi, quindi le due McLaren, ma questa volta Kovalainen davanti ad Hamilton. Raikkonen, nonostante l’incidente, ha ottenuto la quinta posizione col tempo di 1’49”328 ottenuto quando la pista nella prima mezzora era ancora asciutta e in alcuni tratti solo umida.
Il pomeriggio, proprio a causa della pioggia, non ha offerto molti spunti di analisi perché i piloti hanno preferito rimanere al riparo nei box per evitare di incorrere nella stessa disavventura di Raikkonen. Gli altri due ardimentosi che non hanno temuto le insidie del tracciato bagnato e che sono finiti dallo sfasciacarrozze sono Webber e Piquet i quali hanno dovuto abbandonare le loro monoposto lungo il tracciato.
 
La pioggia a prove concluse si è scatenata allagando la pista che quindi domani mattina non sarà più gommata come lo è stata fino ad oggi pomeriggio, anche se dopo le libere 2 della F.1 si sono svolte le qualifiche della GP2. Per altro anche per domani è annunciato tempo pessimo e piovoso, sia in mattinata sia nel pomeriggio nell’arco di tempo delle qualifiche. E la griglia potrebbe diventare una lotteria. (ore 16:00)

SHARE
Rino Cortese
Milanese d'adozione, siciliano di nascita, è cresciuto a pane e Formula 1. E non intende smettere. Anche se la F1 cambia in continuazione e non ci saranno più piloti come Senna e Prost.