Monza – Kimi Raikkonen ha dato degna risposta al rivale Lewis Hamilton dimostrandogli di avere, nonostante il pilota anglo-caraibico affermasse il contrario, ancore diverse “palle”, pardon colpi, in canna…
E’ stato lui il migliore della seconda sessione di prove libere sul circuito di Monza, segnando il tempo di 1’23”861 e precedendo di soli 70 millesimi la BMW di Kubica e di 86 quella di Heidfeld, entrambi apparsi molto competitivi.
Ma la vera notizia di oggi non è quella del miglior tempo messo a segno dal finlandese del Cavallino Rampante, quanto il fatto che proprio nel momento di stagione per lui più delicato, la Ferrari ha deciso di rinnovargli la propria fiducia prolungando il contratto di Iceman anche per il 2010, il che dovrebbe finalmente mettere a tacere le voci che volevano in arrivo a fine stagione a Maranello Fernando Alonso, ipotesi che saprebbe davvero di Fantaformula 1 nel caso di una eventuale vittoria del mondiale da parte di Felipe Massa anche lui con contratto in scadenza a fine 2010.
Anche il meteo ha voluto festeggiare la buona notizia per i tifosi del driver finlandese concedendo una tregua e consentendo, dopo una prima mezz’ora di prove in condizioni di tempo variabile, al sole di asciugare la pista di Monza e ai piloti di iniziare a “fare sul serio” nella preparazione del GP d’Italia.
Le condizioni di pista si sono migliorate molto rapidamente e al vertice si sono alternati i due ferraristi e Kubica. Tra scorsa la prima ora Sutil ha sbagliato in una delle Lesmo, ma per fortuna il tedesco non ha toccato nulla. Al termine della sessione il leader del Mondiale, Lewis Hamilton (McLaren-Mercedes), ha chiuso al quarto posto a 0″122 dal finlandese. Al quinto posto a 0″249 il  tedesco della Williams Nico Rosberg , seguito dal brasiliano Felipe Massa (Ferrari), sesto a 0″386, e dall’altra McLaren del finlandese Heikki Kovalainen, settimo a 0″504. Sorprendente invece il nono posto a 0″808 da Raikkonen del tedesco Adrian Sutil, con la Force India spinta mentre il suo compagno di squadra Giancarlo Fisichella è riuscito solo a stappare il tredicesimo posto. Malissimo le Renault, con lo spagnolo Fernando Alonso solo diciottesimo a 1″620 (e il brasiliano Nelsinho Piquet addirittura ultimo a 2″334), che sia stata anche un po’ colpa della lieta novella diffusa dai box delle Rosse che ha cancellato le residue speranze di un approdo in Ferrari per l’asturiano? Comunque sia, per il momento i giochi sono fatti, ora l’appuntamento in pista è per domani alle 10:00 per le libere 3 e alle 14:00 per conoscere finalmente il poleman del GP d’Italia. (ore 15:50)

NO COMMENTS

Leave a Reply