GP Italia. Le libere 3 annunciano la danza della pioggia delle qualifiche

GP Italia. Le libere 3 annunciano la danza della pioggia delle qualifiche

0 1

Monza – Temporali nella notte, con violenti rovesci di pioggia, breve schiarita in mattinata ma ancora temporali quando il verde apre la pit lane per il turno conclusivo delle prove libere. I primi a scendere in pista quando ancora l’acqua ha usato clemenza sono stati quelli che si sono accaparrati le posizioni migliori. Il migliore in assoluto Timo Glock con la Toyota che ha fatto 16 giri ed ha fermato il cronometro su 1’35”464. Nessun’altro come il tedesco, ma solo olio di gomito per remare alla meno peggio man mano che la pioggia è aumentata di intensità.
Le  Ferrari di Massa ottava a 1”799 e di Raikkonen diciottesima a 5”700; le McLaren di Kovalainen penultima a 7”219 e di Hamilton ultima a 10”851; le Bmw di Heidfeld sesta a 1”508 e di Kubica dodicesima a 2”207.
Ovviamente non sono i distacchi che preoccupano quanto il fatto che nessuno ha potuto provare un carico aerodinamico con la certezza che sarà quello più adatto alle qualifiche e quindi alla gara. Per cui alle 14 si tornerà in pista con molte incertezze ed altrettante paure e la lotteria del Circus potrebbe riservare sorprese a raffica a partire dalla Q1. Tutto dipenderà dalla pioggia, quando pioverà e quanto pioverà in un determinato momento ed è quinti scontato che saranno tre turni di qualifiche affollati e ancor più pericolosi. (ore 12:30)

NO COMMENTS

Leave a Reply