Sepang – In Ferrari dopo la disfatta di domenica scorsa in Australia la parola d’ordine è una sola: ricominciare dalla Malesia. La pensa così il presidente Montezemolo e lo ha dichiarto anche Felipe Massa, il primo dei due driver a lasciare la pista dell’Albert Park per guasto tecnico.
I nuovi motori sono già in viaggio dall’Italia alla Malesia e arriveranno in pista venerdì, in tempo per essere adattati in vista della fase competitiva del weekend. Nessuna delle due monoposto ha completato la gara dell’Australia, quindi il cambio di motore non è soggetto a penalità. Magra consolazione, ma meglio che niente…
Anche Kimi Raikkonen, appare determinato a fare meglio (anche perché peggio sarebbe difficile, onestamente): “C’e’ poco da dire dopo il primo weekend della stagione: l’unica cosa positiva è che è già archiviato. Abbiamo avuto dei problemi sin da sabato e non abbiamo potuto mai agire come avevamo programmato. Siamo molto delusi, èovvio. Non conta sapere cosa avremmo potuto fare venerdì, sabato o domenica perché, in ogni caso, non avremmo finito la gara. Non siamo gente che si piange addosso: è inutile farlo e non serve a cambiare il risultato. E se penso che, nonostante tutti i problemi, siamo riusciti a portare a casa un punticino, allora si riesce anche a trovare un aspetto positivo in questa settimana australiana. Quanto sarà importante questo punto lo scopriremo solo alla fine dell’anno”. (ore 16:20)