Singapore – L’eccitazione è alle stelle per il debutto del circuito di Singapore che ospiterà il primo Gran Premio in notturna della storia del Circus.
Il circuito è un cittadino, si snoda infatti tra le strade del centro della città-stato, e sembra promettere abbastanza bene, anche se dopo la delusione di Valencia, bella sì da vedere, ma con sorpassi zero, è meglio restare cauti. Ci sono parecchie staccate che potrebbero agevolare i sorpassi, e dei tratti molto veloci, anche se e’ stato sollevato più di un dubbio sulla parte finale, abbastanza tortuosa.
La realizzazione dell’impianto di illuminazione, che garantirà ai piloti una visuale eccellente, ha richiesto mesi di lavoro da parte di un’azienda italiana specializzata nell’illuminazione stradale che ha installato ben 1.600 fari con lampadinei speciali per evitare riflessi fastidiosi.
Il circuito misura 5,067 km, si percorreranno 61 giri per una distanza totale di 309,087 km. Ci sono 23 curve, 9 a destra e 14 a sinistra. Si gira in senso antiorario. La Bridgestone ha comunicato che le mescole per questo Gran Premio saranno della specifica soffice/supersoffice. (ore 10:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply