Interlagos – Suo malgrado, ieri ad Interlagos, il pilota della Toyota Timo Glock è stato l’uomo che ha deciso il Mondiale 2008, attirandosi le antipatie della torcida brasiliana tutta pro-Massa.
Ma lui non ci sta e reagisce affermando: «Non sono stato il pilota che ha deciso il campionato. Il campionato è stato deciso in questa e nelle 17 corse precedenti. Non sono pentito della strategia. Se mi fossi fermato a cambiare le ruote, sarei rimasto più indietro – ha dichiarato Glock. Irritato con le teorie cospiratorie che insinuerebbero un suo aiuto ad Hamilton – La macchina era inguidabile. Le persone che credono che ho tolto il piede dall’acceleratore non hanno la minima idea di cosa sia l’automobilismo. Mi sono preoccupato solo della mia corsa, non di Lewis o Felipe. Non ho intenzione di parlare con Hamilton e con Massa. Non ne ho motivo», ha poi concluso Glock. (ore 10:23)

NO COMMENTS

Leave a Reply