Kuala Lumpur – Lavoro diverso per Ferrari e McLaren nella seconda ora e mezza di prove libere. Nel pomeriggio, infatti, le Rosse hanno provato il passo gara sia con gomme dure sia con le morbide mentre la McLaren, soprattutto con Hamilton, ha finalizzato il test in previsione della qualifica di domani pomeriggio.
Il pilota inglese ha effettuato 32 giri e quando si è dedicato alla prestazione da qualifica con serbatoi scarichi e gomme morbide ha fatto il migliore tempo della sessione con 1’35”055. Dai 30 giri di Kovalainen, però, il box McLaren Mercedes non può trarre buone indicazioni perché il finlandese carico o scarico di benzina, con dure o morbide, non è mai riuscito a tenere una prestazione o un passo che possa indurre all’ottimismo. Si è classificato al settimo posto con 1’36”712, insufficiente sotto tutti i punti mdi vista.
Delle due Ferrari ha fatto meglio quella di Felipe Massa che ha chiuso al secondo posto,  a 153 millesimi da Hamilton, a conclusione di un programma che ha avuto più riguardo per la qualifica che per la gara. Obiettivo al quale ha puntato Kimi Raikkonen. Terzo tempo della sessione, a 373 millesimi dalla McLaren Mercedes di testa, ma con un passo gara costante sia con le gomme dure, sia soprattutto con le morbide (sempre nell’1’36” basso).
Il pomeriggio è stato foriero di buoni auspici per la Honda di Button, quarto, la Toro Rosso di Vettel, quinto, la Toyota di Trulli, sesto. Conservative le prestazioni di Renault, Bmw, Williams, anche se in alcuni momenti queste monoposto sono apparse in affanno. Problemi per la Toro Rosso di Bourdais: il motore Ferrari della sua monoposto lo ha tradito e non ha potuto prendere parte alle prove. Un altro segnale “trasversale” per il box Ferrari dopo quello arrivato dalla Force India in mattinata. (ore 09:00)
Rino Cortese