Trulli con l’Abruzzo nel cuore

Trulli con l’Abruzzo nel cuore

Manama – Jarno Trulli: quando la modestia va al potere. <<Non è stata una qualifica facile per tutti. Dopo la prima manche abbiamo avuto problemi ai freni, sapevo che avevo una buona macchina e che potevo conquistare la pole. E’ un risultato importante per la Toyota e per tutto il team. Ho dovuto imbarcare più benzina perché sembrava esserci un problema alla pompa e anche ai freni avevo dei problemi. Ma alla fine ce l’ho fatta, è stata una bellissima soddisfazione. La dedica è scontata: al mio Abruzzo messo in ginocchio dal terremoto. Spero che questo risultato sia anche di supporto alla campagna di beneficenza che ho promosso>>.
La al caldo del Bahrain la Ferrari tenta di uscire dal lungo letargo nella consapevolezza che la strada per colmare il gap è appena cominciato.
<<Siamo cresciuti – dice Massa – ma c’è ancora molto da lavorare. Ci sarà da lottare. Ci sono molte monoposto con prestazioni molte vicine. Dovremo dare il meglio. Essere tra i primi 10 è positivo rispetto a quanto abbiamo fatto finora. L’ottavo posto non è quello che speravo di ottenere in qualifica>>
Farlo parlare è un impresa, l’essenzialità è scontata: <<Ho fatto un buon lavoro nella prima e nella seconda qualifica – commenta Raikkonen – poi ho finito i pneumatici nell’ultima. In gara vedremo come saremo messi rispetto agli altri, vedremo più avanti dopo la partenza>>.
BrawnGp sconfitte? Non se parla nemmeno. <<Avremmo preferito fare la pole dichiara Button – ma sfortunatamente non è stata la nostra migliore qualifica dell’anno. Semplicemente non siamo stati abbastanza veloci. Non ho fatto un ottimo ultimo giro nella Q3. Ci è mancata motricità all’uscita delle curve e abbiamo bloccato le ruote lungo tutta la sessione>>.
Ed aggiunge: <<Siamo rimasti molto sorpresi dalla nostra mancanza di prestazioni e dalla competitività degli avversari. La concorrenza è progredita molto rapidamente e la corsa di domani si annuncia difficile anche se venerdì siamo stati rapidi con molta benzina a bordo. Dovremmo trovarci in buona posizione se faremo una bella partenza>>
Barrichello ancora dietro al compagno di squadra. Non gli va bene. <<Purtroppo non è andata come previsto. Nel primo tentativo in Q3 ho avuto traffico, mi sono ritrovato in mezzo ad un gruppo di vetture che erano appena uscite dai box. Non sono riuscito a far salire le gomme in temperatura e questo ha compromesso il mio giro veloce>>.
Ed anch’egli ammette: <<I nostri avversari sono progrediti, sarà interessante vedere come andrà in gara. Sarà dura, ma sono convinto che potremo segnare buoni punti>>.
Hamilton no comment. Evita i microfoni e lascia spazio al team principal Martin Whitmarsh: <<Anche se corriamo sotto pressione per il giudizio del 29 Aprile prossimo sui fatti di Melbourne riusciamo a lavorare con quel minimo di serenità per riemergere e mettere Lewis in condizioni di difendere il suo titolo. La mia richiesta di clemenza inoltrata alla Fia ha il significato di un sincero atto di pentimento del quale spero i giudici vogliano tenere conto. Sappiamo di andare incontro a pesanti sanzioni e aspettiamo serenamente la decisione>>. (15:30, in Italia)

NO COMMENTS

Leave a Reply