Manama – Qualcuno bluffa. Quel qualcuno sono BrawnGP e Red Bull, le dominatrici dei primi tre gran premi. Nella terza sessione di prove libere, quando si prova con carico di benzina leggero e gomme morbide (anche supersoft)  per tirarsi fuori dalle secche delle prime due qualifiche ma anche col carico necessario per la prima parte della gara e con le gomme, dure o morbide, che annunciano la strategia complessiva, Button, Barrichello, Vettel e Webber sono rimasti a guardare quello che gli altri sarebbero riusciti a fare. Sicurezza nei loro mezzi? O timore di dimostrare che nell’occasione proprio loro non sono all’altezza delle precedenti occasioni? Aspettiamo il pomeriggio per capire meglio. Intanto prendiamo atto che le monoposto che su questa tracciato durante i test invernali hanno provato di più e sono state le più performanti sono nella parte alta della classifica a conclusione della sessione di libere 3.
Più veloce la Toyota di Glock, che però subito dopo ha avuto un preoccupante spegnimento del motore ed è stata portata al box col carro attrezzi. 1’32″605 il tempo sul giro del tedesco mentre il suo compagno di squadra Trulli è stato più conservativo (forse anch’egli nel gruppo del bluff) con 1’33″397, ben oltre mezzo secondo di distacco. Seconda la Ferrari di Massa a 123 millesimi e quinta quella di Raikkonen a 381 millesimi. Anche la McLaren di Hamilton ha partecipato alle gioie della mattina piazzandosi al quarto posto a 370 millesimi dalla Toyota. Terza la Williams Toyota di Rosberg a 301 millesimi.
Quale significato dare ai piazzamenti di BrawnGP e Red Bull Renault non è impresa facile. Tant’è: Vettel undicesimo, Button quindicesimo, Barrichello sedicesimo e Webber diciottesimo. Ma nessuno pensa che la verità prestazionale sia questa. Anche Alonso con la sua Renault, a differenza del suo giovane compagno di squadra Piquet dimostratosi smanioso e finito al sesto posto, ha svolto un lavoro che lo ha relegato al tredicesimo posto per il quale lo spagnolo si è dichiarato soddisfatto. Con un sorriso da decifrare. Bmw in qualche modo positiva, per quel che valgono il settimo posto di Kubica e il decimo di Heidfeld.
Alle 14:00 locali le qualifiche. (12:00 in Italia)

SHARE
Rino Cortese
Milanese d'adozione, siciliano di nascita, è cresciuto a pane e Formula 1. E non intende smettere. Anche se la F1 cambia in continuazione e non ci saranno più piloti come Senna e Prost.