Sepang – Le non brillanti prestazioni di Felipe Massa sia nel Gran Premio di Australia, sia soprattutto nel Gran Premio di Malesia, hanno spinto tifosi ed esperti a lanciarsi nell’immancabile toto piloti che accompagnerà di sicuro l’intera stagione della Ferrari (e non solo).
Uno dei nomi più accreditati quale sostituto del brasiliano alla Ferrari è, nemmeno a specificarlo, Fernando Alonso. E’ stato lo stesso spagnolo, tornato quest’anno alla Renault, a dichiarare: <<E’ troppo presto per parlare di trasferimenti – ha riferito Alonso a Diario AS – ma Felipe Massa ha avuto due corse pessime, con diversi errori ed è logico che la gente stia adesso parlandolo di Vettel e di me. Il mio desiderio è sempre quello di essere nella vettura migliore del lotto. Al momento guido per la Renault, perché ho vinto con loro nel 2005 e nel 2006 e desidero ripetermi, se non questo anno il prossimo. E’ chiaro che la Ferrari non ha bisogno di crescere: dispone già di una delle migliori vetture>>.
Proprio relativamente al tedesco in forze alla Toro Rosso, è intervenuto Dietrich Mateschitz, patron del colosso di bibite energetiche Red Bulla ridimensionare le voci che vorrebbero il giovane pilota sul mercato per il 2009 data l’intenzione del multimilionario austriaco di vendere la Scuderia faentina alla fine della Stagione.
Mateschitz ha anche negato che ci sia un saldo da pagare alla Ferrari per la fornitura di motori alla Toro Rosso: <<In primo luogo, i nostri motori Ferrari li paghiamo ed inoltre abbiamo sostenuto Vettel per sei o sette anni, anche quando la BMW lo ha temporaneamente preso in prestito. Non mi piace parlare dei particolari contrattuali dei piloti, ma una cosa é chiara: con Sebastian abbiamo un contratto di lunga durata>>. (ore 10:03)