Valencia – L’incontro ravvicinato tra Luca Badoer e la Ferrari F60 con gomme dimostrative, ma solo per motivi pubblicitari, è avvenuto sulla pista di Fiorano. Il sostituto del mancato sostituto di Felipe Massa,  come previsto dal regolamento sportivo sui test, ha completato non più di 100 chilometri al giorno. La realizzazione del filmato ha consentito a Badoer di riabituarsi alla vettura, con la quale quest’anno era riuscito a completare solo pochi chilometri. Ora l’aspetta la prima presa di contatto con l’attività agonistica a Valencia, a cominciare con le libere 1 di Venerdì prossimo, dove la Rossa avrà nuove componenti rispetto alla configurazione vista a Budapest.
<<Sono molto motivato nell’approfittare di questa opportunità>>, ha detto Badoer che ha aggiunto: <<So che sto affrontando una sfida durissima, specialmente per quel che riguarderá i primi due giorni a Valencia. Sará effettivamente come una sessione di test per me, ma farò del mio meglio per fare un buon risultato. Devo dire che il mio primo pensiero quando scenderò in pista sará per Felipe, perchè mi sono davvero spaventato quando ho visto il suo incidente. Sono felice che stia recuperando bene e spero che sará di nuovo in pista il prima possibile. Devo aggiungere che sto pensando anche a Michael, perchè mi sono allenato insieme con lui nelle ultime settimane, e so bene quanto volesse tornare in pista e quanti sforzi ha fatto per prepararsi al meglio. Anche se la sua decisione mi ha dato la grande opportunitá di correre per la Ferrari, mi dispiace molto per lui, perchè non solo siamo amici, ma sono suo grande estimatore>>.
Avrebbe dovuto esserci da pilota Ferrari al posto di Massa, invece Michael Schumacher a Valencia ci sarà da semplice spettatore. <<Michael andrà a Valencia per sostenere la squadra e Luca>>, ha fatto sapere la portavoce del 7 volte campione del mondo, Sabine Kehm.
L’altro debuttante nel Gran Premio d’Europa è Romain Grosjean che nella Renault graziata dalla Fia (la squalifica per un gara è stata trasformata in una multa) prenderà il posto di Nelson Piqeut jr, il secondo “giubilato” della stagione dopo Sébastien Bourdais messo alla porta dalla Toro Rosso per fare posto allo spagnolo Alguersuari. Il 23enne francese è stato campione di Formula 3 Euro Series e in questa stagione ha ottenuto due vittorie nella GP2. Un buon biglietto da visita per chi, come lui, vede finalmente realizzarsi un sogno e per giungta accanto al due volte campione del mondo Fernando Alonso.
<<Sono molto orgoglioso – ha confessato Grosjean – che la Renault mi abbia dato l’opportunità di diventare un pilota di F1. Non vedo l’ora di guidare la R29 ed aiutare la squadra a raggiungere i migliori risultati possibili. E’ un onore essere compagno di Fernando Alonso e fare il debutto accanto ad un pilota che ha vinto due campionati mondiali è una motivazione speciale>>.
Grosjean è stato voluto dal boss della scuderia, Flavio Briatore che, parlando di lui, ha avuto giudizi lusinghieri: << E’ un fenomeno. Al fianco di Fernando il suo talento non potrà che esplodere>>.
Nelsinho Piquet incassati i formali ringraziamenti della Renault per <<la disponibilità dimostrata>> non l’ha presa bene e ha rilasciato dichiarazioni velenose: <<Briatore non ha nessuna idea di come si conduca un team di Formula 1. Non mi prestava attenzione e non capiva nulla di ciò che occorreva al team. Era come sentire mia sorella parlare di auto e non sapeva nulla di ciò che stava accadendo in gara. Le uniche qualità positive che ha sono la grande amicizia con Bernie Ecclestone e le buone relazioni che mantiene con la Fia>>.
Venerdì la parola alla pista. La pit lane aprirà alle 10 con le libere 1 che si concluderanno un’ora e mezza dopo; libere 2 nel pomeriggio dalle 14 alle 15:30. Sabato mattina alle 11 il terzo turno di libere e dalle 14 le qualifiche. Il week-end, insistono gli esperti meteo, sarà caratterizzato da condizioni instabili e possibilità di temporali. (ore 10:00)
NELLA FOTO: Michael Schumacher tra Luca Badoer e Romain Grosjean.
 
 

NO COMMENTS

Leave a Reply